menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ad Aquapetra si incontrano in cucina mare e monti con gli chef Galano e Simioli

(Aquapetra) Sarà un incontro tra le due realtà campane: mare e monti. Costiera sorrentina- beneventano. Due territori suggestivi e i loro prodotti tipici, si incontreranno a tavola nella suggestiva struttura di Aquapetra sabato sera (18...

(Aquapetra) Sarà un incontro tra le due realtà campane: mare e monti. Costiera sorrentina- beneventano. Due territori suggestivi e i loro prodotti tipici, si incontreranno a tavola nella suggestiva struttura di Aquapetra sabato sera (18 settembre) quando Vincenzo Galano, presidente degli chef della Costiera sorrentina si esprimerà in una cena a quattro mani con lo chef della casa Ciro Simioli. Ecco il menu':Agnello di Laticauda e gamberetti; Formaggi silani e limoni; Funghi e noci. Unire le due realtà, in un confronto a tavola, è l'idea che ha ispirato Myra Petri, direttrice della bella struttura alberghiera, il Resort&Spa di lusso, "Aquapetra" di Telese Terme (Bn), dove ha organizzato l'evento gastronomico che parlerà il linguaggio dei due territori tenuto insieme dal filo conduttore della tradizione regionale.Lo chef Vincenzo Galano, presidente pro-tempore dell' "Associazione Cuochi Penisola Sorrentina", in rappresentanza degli chef della costiera proporrà un "Risotto mantecato con crema di limone, tartare di gamberi e salsa alla liquirizia" ed un infinità di tapas e stuzzichini che formeranno il grande buffet di apertura della cena a tema. Al giovane chef, del ristorante di "Aquapetra", Ciro Simeoli toccherà rispondere con il piatto che meglio rappresenta la storia della cucina locale: "Agnello di Laticauda con patate e cipollotto". Ci sarà spazio anche per un altro primo proposto da Simeoli che metterà insieme funghi beneventani e noci sorrentine: "Scialatielli con funghi porcini e gherigli di noci". La dolce conclusione è affidata alla collaborazione a quattro mani tra Galano e Simeoli che si cimenteranno in monoporzioni, mousse varie, dessert al cucchiaio, dolcetti fritti al momento, cioccolato e frutta. Insomma una carrellata di delizie che come per il buffet di apertura, che prevede formaggi, carne, pesce e verdure, metterà insieme gli ingredienti dei due territori e la bravura dei due chef. Vini ovviamente del Sannio, con i rossi e bianchi della cantina "I Pentri" di Castelvenere. (Costo 60euro. Info/0824.941878).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento