rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Fermato con un etto e mezzo di hashish in tasca ed arrestato

Il 24enne camminava guardandosi le spalle insospettendo i carabinieri. La perquisizione ha dato esito positivo: trovato altro stupefacente in un cassetto della cucina

Si voltava di continuo come se fosse seguito da qualcuno. Un atteggiamento che ha destato il sospetto dei carabinieri che hanno deciso di sottoporlo ad un controllo. E i sospetti erano fondati: nelle tasche dei pantaloni aveva 140 grammi di hashish. Per questo un 24enne libico, regolare sul territorio nazionale, è stato arrestato dai carabinieri a Santa Maria Capua Vetere.

Il blitz dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia è scattato nel tardo pomeriggio di sabato in via del Lavoro. I carabinieri stavano perlustrando la zona nell'ambito di un servizio di prevenzione e repressione di reati in materia di stupefacenti quando hanno incrociato il 24enne che stava percorrendo la strada a piedi.

L’atteggiamento sospetto e il continuo guardarsi alle spalle ha insospettito i carabinieri che lo hanno fermato. Il 24enne si è mostrato particolarmente nervoso, circostanza che ha amplificato i sospetti dei militari, che hanno deciso di procedere con la perquisizione personale. L'esito è stato positivo. Il giovane è stato trovato in possesso di circa 140 grammi hashish, occultati nelle tasche dei pantaloni. I controlli estesi anche alla sua abitazione hanno consentito di rinvenire ulteriori tre stecche di hashish nascoste in un cassetto della cucina insieme a un bilancino di precisione.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato dai militari dell’Arma. Il ventiquattrenne, che è stato arrestato e accompagnato ai domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria, dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato con un etto e mezzo di hashish in tasca ed arrestato

CasertaNews è in caricamento