rotate-mobile
Cronaca Vairano Patenora

Scarichi illegali e capannone abusivo: carabinieri sequestrano autolavaggio

L'acqua finiva direttamente nella rete fognaria senza nessun trattamento di depurazione

Scarichi non autorizzati e opere abusive, scatta il sequestro per un autolavaggio di Variano Patenora. I carabinieri della Forestale assieme al personale dell’ufficio Tecnico hanno effettuato un controllo nell’attività situata nella frazione Marzanello.

La verifica ha permesso scoprire che le acque reflue industriali provenienti dall’impianto di lavaggio auto non subivano trattamenti depurativi e tali e quali venivano immessi nella rete fognaria comunale senza autorizzazione. Inoltre, l’accertamento ha anche evidenziato la presenza di un capannone abusivo in carpenteria metallica con copertura a volta realizzata in pannelli di lamiera metallica, nonché la presenza di un container adibito ad uffici.

I carabinieri della Forestale hanno quindi proceduto al sequestro  dell’intero impianto di autolavaggio ed annessi manufatti edilizi abusivi, deferendo il titolare in stato di libertà per i reati di scarico illecito di acque reflue industriali non depurate in pubblica fogna senza autorizzazione e per aver realizzato manufatti edilizi senza il necessario permesso di costruire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi illegali e capannone abusivo: carabinieri sequestrano autolavaggio

CasertaNews è in caricamento