rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Pignataro Maggiore

Morto sul lavoro, la Uil dura: "Servono più ispettori e più ispezioni"

Il coordinatore di Caserta Pettrone: "Sul tema della sicurezza l’obiettivo deve essere quello di zero morti sul lavoro"

“Ancora un giorno triste per il mondo del lavoro - ha dichiarato Pietro Pettrone, Coordinatore Territoriale della UIL Caserta -. Anche oggi continua la conta dei ‘Martiri del Lavoro’. Giuseppe Borrelli, 51 anni di Pignataro Maggiore, è rimasto schiacciato da un carrello meccanico all’interno di uno dei capannoni nella zona industriale di Marcianise, dove lavorava".

Pettrone aggiunge: "Lo diciamo da tempo, ma sembra che nessuno ci ascolti. Sul tema della sicurezza l’obiettivo deve essere quello di zero morti sul lavoro. E’ questo l’obiettivo che ci siamo posti e continueremo a batterci per raggiungerlo. Ci aspettiamo risposte concrete dal Governo, non solo manifestazioni di solidarietà o tavoli di discussione senza alcun provvedimento successivo.  A livello nazionale il nostro sindacato ha chiesto al Governo più ispettori e più ispezioni; che le aziende che violano le norme sulla sicurezza non partecipino ai bandi pubblici; ha chiesto di creare un impianto culturale intervenendo su formazione e prevenzione a partire dalle scuole, abbiamo detto che serve una procura speciale perché spesso i responsabili non vengono perseguiti dalla legge. Ma dal governo, al momento, non è arrivata nessuna risposta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto sul lavoro, la Uil dura: "Servono più ispettori e più ispezioni"

CasertaNews è in caricamento