Cronaca Trentola-Ducenta

La tragedia di Rita, la sorella: "L'ultimo respiro tra le mie braccia. In quella macchina sono morta anche io"

La familiare della 19enne ricorda i drammatici istanti dell'incidente: "Non volevamo salire su quell'auto"

Sono giorni di dolore a Trentola Ducenta dove una ragazza di appena 19 anni, Rita De Chiara, è morta in seguito ad un drammatico incidente stradale in piazza Pertini nella notte tra domenica e lunedì. 

In attesa dei funerali, che si terranno presso la  Chiesa Di San Michele a Trentola Ducenta appena la salma di Rita sarà restituita ai familiari ed in occasione dei quali il sindaco Michele Apicella ha proclamato il lutto cittadino, il profilo Facebook della 19enne si trasforma in un muro del pianto dove amici ma anche familiari lasciano un ricordo, un pensiero per una tragedia che ha scosso i cuori di tantissime persone.

Commovente il ricordo della sorella di Rita che proprio attraverso i social ricorda "la macchina sulla quale non volevamo  salire perché stavamo finendo la granita a limone e tu la tua acqua naturale, poi fari, poi buio, poi l'ultimo respiro tra le mie braccia ... Amore mio eri la mia forza, quella che mi aiutava a sorridere, quella che mi regalava tutto ciò che volevo. Sono ancora a chiedermi perché io illesa e tu non ci sei più.
In quella macchina sono morta anche io". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Rita, la sorella: "L'ultimo respiro tra le mie braccia. In quella macchina sono morta anche io"

CasertaNews è in caricamento