rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Carinola

Detenuto incendia materasso in cella, 4 agenti intossicati

La denuncia del sindacato: "Carenze di personale, situazione invivibile"

Ancora criticità nelle carceri campane: nella serata di ieri (25 luglio) uno straniero detenuto a Carinola, ha incendiato la cella bruciando il materasso: l'intervento della polizia penitenziaria, che ha spento le fiamme, ha evitato conseguenze più gravi per i carcerati a causa del fumo che si è sprigionato a causa del rogo.

Secondo quanto rende noto l'Uspp, quattro agenti sono rimasti intossicati. "Oggi è stata occasione per confrontarsi con il provveditore alle carceri campane - spiega una nota del sindacato - il quale, con i rappresentanti locali, si è soffermata sulle difficoltà organizzative e operative dell'istituto penitenziario casertano, tra carenza di personale, carenze di servizio, sert per i tossicodipendenti e assistenza psicologica per i detenuti".

L'Uspp ha chiesto maggiore celerità all'ufficio detenuti regionale "nel dare risposte alle richieste di trasferimento dei detenuti ma anche a quelle avanzate per ordine e sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto incendia materasso in cella, 4 agenti intossicati

CasertaNews è in caricamento