Due bambini tra i contagiati dei Palazzi Cirio, uno ha solo 10 mesi

Il presidente della Società italiana di Pediatria preoccupato per il focolaio. Intanto Caldoro passa all'attacco: "La Regione aveva nascosto 23 contagi"

"Nella zona rossa di Mondragone sono risultati positivi al Covid-19 due bambini della comunità bulgara che risiede nei palazzi ex Cirio. Un altro è in attesa del secondo tampone, è asintomatico ma in quarantena a casa". Lo dichiara all'agenzia Dire Giuseppe Parisi, presidente della Società italiana di Pediatria (Sip) della Campania, che non nasconde preoccupazione per il focolaio nella sua regione. "E' una situazione che va attentamente controllata - prosegue Parisi - perchè venuta fuori solamente per caso, attraverso la positività di una donna bulgara che ha partorito all'ospedale di Sessa Aurunca. Il bambino non ha contratto il virus dalla madre e da quest'ultima si è risaliti alla comunità di Mondragone". Secondo quanto spiegato dal presidente Sip Campania i due positivi asintomatici in età pediatrica sono un bimbo di 10 mesi e una bambina di 8 anni. "Entrambi - conclude Parisi - sono ricoverati nell'unità di crisi del Policlinico Federico II di Napoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partorisce e scopre di essere positiva al coronavirus

Caldoro: "La Regione aveva nascosto 23 contagi"

Intanto ad intervenire sulla vicenda anche il candidato di centrodestra alla presidenza della Regione Campania, Stefano Caldoro, che nel corso di una conferenza stampa a Napoli ha dichiarato: "La vicenda Mondragone è l'emblema della mancata trasparenza della Regione. Ieri abbiamo scoperto, solo per merito del presidente della provincia di Caserta, che c'erano 23 nuovi contagiati. Perchè nascondere i dati? Perchè sui giornali doveva comparire il numero zero di fianco alla voce nuovi contagi. Su Mondragone bisogna dire la verità". L'ex governatore ha parlato anche delle contestazioni che hanno fermato il comizio a Mondragone del leader della Lega Matteo Salvini. "Una organizzazione del dissenso violenta che impedisce a un leader di un partito nazionale di parlare - ha commentato Caldoro - va condannata, e mi auguro che non ci siano dei distinguo politici su questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento