Cronaca

Partorisce e scopre di essere positiva al Covid

Si teme un focolaio a Mondragone: risultato contagiato anche un uomo giunto al pronto soccorso dell'ospedale di Sessa Aurunca

Era giunta venerdì al pronto soccorso dell'ospedale civile di Sessa Aurunca prossima al parto una donna bulgara residente a Mondragone. Sottoposta come protocollo sanitario prevede al tampone rinofaringeo per il Covid-19. Nella notte tra venerdì e sabato ha dato alla luce il suo bimbo. Il tampone a cui era stata sottoposta è stato processato dall'ospedale civile di Marcianise ed ha dato esito positivo al Covid-19.

Immediati gli esami sul neonato e celere è stata l'attivazione del protocollo di sanificazione dell'intero presidio ospedaliero sessano. La donna è risultata essere in buona salute ed asintomatica, il neonato ha buone condizioni cliniche.

Madre e figlio sono stati trasferiti presso altri due presidi ospedalieri Covid: la madre presso il Reparto Malattie Infettive Covid dell'azienda ospedaliera del Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta ed il figlio al plesso ospedaliero Moscati di Avellino.

Al pronto soccorso però nella notte tra sabato e domenica è giunto un uomo bulgaro residente a Mondragone nello stesso stabile della neo mamma sua connazionale positiva al Covid-19, che versava però in un forte stato febbrile e con insufficienza respiratoria. Immesso nel percorso dedicato al Covid-19 del nosocomio sessano e sottoposto a tampone rinofaringeo, il degente è risultato positivo. In atto il trasferimento dello stesso presso il presidio covid dell'ospedale di Maddaloni. Ancora in corso il nuovo processo di sanificazione dell'intero presidio ospedaliero sessano.

Si teme un nuovo focolaio a Mondragone. L'UOPC locale ha già attivato la procedura sottoponendo a tampone i familiari e la ristretta schiera di contatti dei due bulgari positivi cercando poi di ricostruire il raggio più ampio di contatti intrattenuti dai due positivi.

"Al fine di circoscrivere eventuali ulteriori contagi tra la comunità bulgara, ho concordato con la sede centrale dell’Asl di effettuare i tamponi oro-faringei a tutti gli occupanti dei palazzi Cirio e dintorni - ha riferito il vicesindaco di Mondragone Francesco Lavanga -, già da oggi dalle ore 14.30 in poi avrà inizio tale massiccia campagna di prevenzione e diagnosi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partorisce e scopre di essere positiva al Covid

CasertaNews è in caricamento