Tensione al Pronto soccorso, paziente aggredisce infermieri

Danneggiato anche il vetro del triage. Secondo caso in una settimana

L'episodio all'Ospedale Moscati di Aversa

Tensione stanotte al Pronto Soccorso dell'ospedale Moscati di Aversa dove un paziente in attesa ha danneggiato il vetro del triage mentre si era in attesa di essere visitato.

Il paziente "impaziente" ha ritenuto il tempo d'attesa troppo lungo ed è andato in escandescenza, inveendo contro il personale e danneggiando il vetro pesantemente. Immediato l'intervento della vigilanza privata del nosocomio che ha bloccato l'ira dell'uomo evitando che la situazione potesse degenerare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta del secondo episodio in appena una settimana. Nella serata del 25 aprile due infermieri della Pediatria sono stati aggrediti dai genitori di diversi bambini che erano in attesa di essere visitati dal pediatra di turno che intanto era stato chiamato in sala operatoria. Si è creata una vera e propria ressa davanti all'ingresso del reparto, fin quando alcuni genitori non sono riusciti ad entrare all'interno, spingendo gli infermieri ad allertare la polizia per evitare il peggio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento