rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Lusciano

Abusi su ragazzino di 13 anni: confermata condanna per don Livio

La Corte d'Appello di Napoli ha validato la pena di 8 anni di reclusione

Confermata la condanna ad 8 anni di reclusione per don Livio Graziano, sacerdote della diocesi di Aversa ed originario di Lusciano, accusato di abusi su un ragazzino di 13 anni. Lo ha deciso la Corte d'Appello di Napoli che ha respinto il ricorso presentato dai legali di Graziano, gli avvocati Carlo Di Casola e Gianpiero De Cicco, confermando il verdetto pronunciato tribunale di Avellino.

La vicenda di cui al processo culminò nell'arresto del prete nell'ottobre 2021. A far scattare le indagini su don Livio era stata la denuncia presentata dal padre del ragazzino che era stato ospite della cooperativa "Effatà, Apriti" fondata proprio da don Livio per l’assistenza alle persone con problemi di depressione e disturbi dell’alimentazione.

"Nella sentenza emessa dalla Corte di Appello e precedentemente dal Tribunale Collegiale di Avellino, è stata riconosciuta la richiesta di giustizia portata avanti dal nostro team legale a nome della giovane vittima”, ha dichiarato l’avvocato Benedetta Falci ad AvellinoToday. “Questa sentenza rappresenta un importante traguardo nella lotta per la giustizia e dimostra che il sistema legale ha risposto in maniera positiva alle prove e alle argomentazioni presentate dalla nostra parte. È fondamentale sottolineare l'importanza di questa vittoria legale nel garantire i diritti e la protezione del minore coinvolto, nonché nell'affermare il principio della giustizia nella società. Continueremo a impegnarci per assicurare che la voce del bambino sia ascoltata e che venga garantita la giustizia che merita”, conclude. Si attendono ora le motivazioni che saranno depositate tra 45 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi su ragazzino di 13 anni: confermata condanna per don Livio

CasertaNews è in caricamento