rotate-mobile
Attualità Caiazzo

Vigneti distrutti dalle piogge, dichiarato lo stato di calamità

Numerose aziende hanno subito danni per migliaia di euro

Le numerose e intense piogge che hanno colpito l'intero territorio comunale di Caiazzo nel mese di maggio 2023 hanno avuto conseguenze devastanti per le colture vitivinicole della zona. Le forti precipitazioni, unite all'elevata umidità e al ristagno d'acqua nei vigneti, hanno favorito la diffusione di infezioni da peronospora, compromettendo seriamente il futuro raccolto.

Il territorio di Caiazzo, noto per la produzione di vini di qualità, ha subito danni significativi alle colture a causa delle infezioni fungine. Le piogge incessanti hanno impedito la realizzazione dei trattamenti fitosanitari preventivi, rendendo le colture vulnerabili agli attacchi di peronospora delle famiglie peronosporacee e piziacee.

Il Comune di Caiazzo, riconoscendo la gravità della situazione, ha deliberato l'attivazione delle procedure di legge per richiedere al Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste l'emissione del decreto di declaratoria della eccezionale avversità per le piogge di maggio 2023. Questo decreto consentirà agli agricoltori del territorio di accedere al Fondo di Solidarietà Nazionale, previsto dal Decreto Legislativo 29 marzo 2004, numero 102.

La richiesta di dichiarazione di calamità naturale è stata supportata dalla missiva della Regione Campania, che ha riconosciuto la gravità degli eventi avversi che hanno colpito il territorio regionale.

Per procedere con la segnalazione dell'evento avverso alla Regione Campania, la Giunta Comunale ha approvato uno specifico modulo per segnalare i danni causati dalle avversità atmosferiche o calamità naturali. Questo modulo sarà utilizzato per individuare, controllare e quantificare i danni subiti sul territorio locale.

L'obiettivo principale di questa iniziativa è quello di fornire supporto e aiuto alle aziende locali che hanno subito danni a causa delle intense piogge di maggio. La dichiarazione di calamità consentirà di ottenere risorse e assistenza per affrontare la situazione e per permettere alle aziende agricole di riprendersi e pianificare il futuro.

La decisione della Giunta Comunale è stata presa all'unanimità e viene considerata urgente per consentire gli adempimenti necessari a fronteggiare gli effetti delle avversità atmosferiche sul settore vitivinicolo del territorio.

Ora, l'attenzione si sposta sulla Regione Campania e sul Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, che dovranno valutare la richiesta del Comune di Caiazzo e adottare provvedimenti per affrontare questa calamità naturale che ha colpito il settore vitivinicolo dell'area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigneti distrutti dalle piogge, dichiarato lo stato di calamità

CasertaNews è in caricamento