Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità Caiazzo

Conti in rosso e poche entrate, pugno duro dell'Ente. "Combatteremo l'evasione"

L'amministrazione comunale ha lanciato una forte campagna di lotta agli 'abusivi'

La rimodulazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale è approdata in aula. Torna a riunirsi il parlamentino cittadino convocato dalla neo presidente del consiglio comunale Antonella Civitella, in sinergia con il primo cittadino Stefano Giaquinto presso la sala delle adunanze del palazzo comunale di piazzetta dei martiri caiatini. Il plenum del civico consesso composto dall’unico gruppo consiliare di maggioranza di “Uniti per Caiazzo” è stato chiamato ad approvare la variazione al  piano di riequilibrio per evitare l’alienazione dei beni comunali attraverso l’invio di una nuova proposta al Ministero competente. Le soluzioni per il ripiano del debito sono state individuate in un forte recupero dell’evasione dei singoli tributi e un risparmio sulla spesa del personale, che andrà anche ad incidere sull’Ente comunale, dovuto ai pensionamenti.

Il comune attualmente è in riequilibrio finanziario in quanto, come spiegato dal consigliere delegato alle finanze e capogruppo della maggioranza consiliare di “Uniti per Caiazzo” Alfonso Mondrone è stato accertato negli anni precedenti un disavanzo di 4 milioni e mezzo di euro e a seguito di tale verifica l’ente comunale ha deciso di evitare il dissesto e proporre al Ministero un piano di riequilibrio. Inoltre in base all’entità del disavanzo del Comune di Caiazzo e in base a tutti gli altri parametri, è venuto fuori un periodo di rientro programmato della durata di venti anni. Si potrà scongiurare quindi la vendita dei beni comunali per evitare il dissesto finanziario. Una buona notizia per la cittadinanza considerato che l’ente locale potrà continuare a detenere immobili dal grande valore storico, artistico e culturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conti in rosso e poche entrate, pugno duro dell'Ente. "Combatteremo l'evasione"
CasertaNews è in caricamento