rotate-mobile
Attualità

Atti negati sugli incarichi esterni, interrogazione sui ritardi anche dopo sentenze del Tar

Aspromonte chiede lumi al sindaco: "Per oltre 10 anni si continua a violare la legge"

Atti negati sugli incarichi esterni. E' questo l'oggetto di un'interrogazione presentata dal consigliere comunale Donato Aspromonte che ha chiesto al sindaco di Caserta Carlo Marino chiarimenti sulle mancate pubblicazioni sul portale "Amministrazione Trasparente".

La vicenda prende spunto da una richiesta di accesso agli atti presentata nel 2022 dall'avvocato Luigi Adinolfi "nella qualità di cittadino casertano ai fini di un pubblico dibattito sul conferimento di incarichi esterni e loro pagamenti". Il Comune non aveva risposto all'istanza con la vertenza che era finita dinanzi al Tar. Prima i giudici hanno ordinato al comune di "esibire la documentazione richiesta", poi hanno nominato il Prefetto quale commissario ad acta per il "compimento degli atti necessari". 

Lo scorso 14 luglio la delegata della Prefettura Savina Macchiarella ha rappresentato di aver bisogno di più tempo per ottemperare alla richiesta per "la gravosità e complessità dell’incarico che richiede la verifica di un numero rilevantissimo di determine concernenti incarichi attribuiti dal Comune di Caserta del decennio 2012-2023".

Di qui l'interrogazione di Aspromonte al sindaco sui motivi delle mancate pubblicazioni, sui ritardi ma anche sul perché "si viola da anni la legge sulla pubblicazione degli atti", si legge nell'interrogazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti negati sugli incarichi esterni, interrogazione sui ritardi anche dopo sentenze del Tar

CasertaNews è in caricamento