Attualità

I cittadini 'disertano' i test sierologici, il sindaco sbotta: "E' un atto d'amore per tutti noi"

Il primo cittadino ha seguito il lavoro della Protezione civile e della Croce Rossa

I volontari nell'area mercato per i test sierologici a San Felice a Cancello

Si sono tenuti nella giornata di ieri (3 giugno) i test sierologici su alcuni cittadini di San Felice a Cancello, contattati (in maniera casuale) per l'indagine fortemente voluta dal Ministero. Solo che tra i cittadini chiamati dalla Protezione civile e dalla Croce Rossa alcuni hanno deciso di non presentarsi, facendo anche sbottare il sindaco Giovanni Ferrara. "Nell’area mercato di San Felice a Cancello è stata presente la Protezione Civile e la Croce Rossa Italiana per effettuare i test sierologici per il COVID-19 sulle persone preselezionate e chiamate dal numero verde - ha detto il primo cittadino -. Purtroppo le persone che hanno accettato il test nel nostro comune sono in numero ridotto rispetto alle richieste e chiamate effettuate. Sarebbe stato un bel messaggio di amore per loro stessi e gli altri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cittadini 'disertano' i test sierologici, il sindaco sbotta: "E' un atto d'amore per tutti noi"

CasertaNews è in caricamento