Attualità Trentola-Ducenta

Tassa sui rifiuti e aumenti. "Ogni famiglia spenderà 300 euro in più all'anno"

Ma il sindaco risponde alle accuse: "Grave esposizione debitoria dell'Ente"

Da una parte i consiglieri comunali di opposizione (Ciocia Michele, Cantile Antonio, Maiolica Violetta, Abbruzzese Marco, Marino Vittorio e Pellegrino Giuliano) e dall’altra la maggioranza guidata dal sindaco Michele Apicella. Per gli esponenti della minoranza nel corso dell’ultimo consiglio comunale c’è stato un aumento dell’Imu, dell’addizionale Irpef e della Tari quindi “le famiglie di Trentola Ducenta spenderanno circa 300 euro in più di media rispetto agli anni scorsi”.

Ma il sindaco Apicella non ci sta e spiega il perché di questa decisione: “Gli aumenti ci sono stati ma i consiglieri di minoranza dimenticano artatamente di evidenziare le condizioni e le motivazioni degli aumenti per attribuirne la colpa a chi oggi è chiamato ad affrontare una situazione di grave esposizione debitoria dell’Ente determinata dalle passate gestioni, soprattutto commissariali. Il dato da cui partire, dunque, per un’analisi seria della situazione finanziaria, cui è collegata la decisione di aumentare le aliquote, è quello dell’enorme disavanzo che grava sulle casse comunali. Acclarato questo dato, cristallizzatosi negli anni passati, l’amministrazione comunale ha deciso di mettere mano ad un’azione di risanamento e di chiarezza nei bilanci che l’ha portata ad accertare e riconoscere un importante situazione debitoria che poteva essere ripianata solo attraverso l’aumento di Imu e Irpef, aumento che graverà sui cittadini solo a partire dal prossimo anno. Quella realizzata è un’azione indispensabile per sanare il passato affinché il futuro possa essere maggiormente programmabile e gestibile”.

Per il discorso Tari “deve essere chiarito che con le tariffe del 2019, approvate dall’ultima gestione commissariale, non si è riusciti a coprire l’intera spesa che, come certificato da Eda Caserta, ha avuto maggiori costi per 485.464 euro. Tale somma è da recuperare in un triennio. Quindi nessun aumento Tari è stato deciso da questa Amministrazione. Questa opposizione da sempre ha solo cercato di creare confusione, con polemiche sterili e strumentali, avvalendosi del solito gruppo di suggeritori, ormai ben noti, che riescono a decidere la linea da seguire ed il cui unico interesse è fermare lo sviluppo della Città, continuando ad agire solo per i propri rendiconti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sui rifiuti e aumenti. "Ogni famiglia spenderà 300 euro in più all'anno"

CasertaNews è in caricamento