Suore realizzano 2500 mascherine per i detenuti: "E' un gesto d'amore"

La donazione agli istituti penitenziari della Campania, suor Anna: "Nessuno deve essere dimenticato, soprattutto gli ultimi"

Le suore realizzano mascherine anti-Coronavirus per gli i detenuti della Campania

Nasce da un incontro d’amore e dal bisogno di aiutare il prossimo, il progetto “Dentro le mura”, per la realizzazione di mascherine da donare agli istituti penitenziari della Campania ed altre regioni. Perché al “grido” disperato di una richiesta d’aiuto, c’è chi proprio non sa dire di no e piuttosto che voltarsi dall’altra parte, si adopera per dare concretamente una mano.

Le suore della comunità della “Piccola Casetta di Nazareth – La stella degli Angeli” di Pescopacognano di Mondragone, in collaborazione con "Rosa dell’Amore” di Castellammare di Stabia, hanno svolto il loro “servizio” realizzando e donando ai carcerati 2500 mascherine. Mascherine intrise di amore e sacrificio.

“Stiamo vivendo un periodo della nostra vita che mai avremmo pensato di vivere - raccontano suor Anna e le consorelle - Noi suore ferme proprio non sappiamo stare e dunque abbiamo cercato di ricreare la nostra quotidianità fatta di bambini, educatori, condivisione, allegria. Nessuno però deve essere dimenticato, soprattutto gli ultimi. In questo tempo abbiamo riscoperto il valore dei piccoli ma grandi gesti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ispirate dall’insegnamento del fondatore, il servo di Dio don Salvatore Vitale, che ha accolto nella Piccola Casetta di Nazareth mogli e figli dei carcerati – aggiungono – abbiamo ascoltato la voce di Papa Francesco, che nelle sue innumerevoli omelie, ha ricordato donne e uomini detenuti e gli innumerevoli pericoli a cui anch’essi sono esposti a causa dell’epidemia. Insieme si può, è troppo vero. Per la realizzazione del progetto, che ancora oggi continua, un ringraziamento a Maria De Rosa, Antonio Casillo, Marcella e le numerose persone che hanno apprezzato il prodotto con la loro generosità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento