Mercoledì, 19 Maggio 2021
Attualità

Rifiuti, accordo sul pagamento degli stipendi: sospeso lo stato di agitazione

Positivo l'incontro tra Fiadel, Consorzio Cite e Comune

Svolta sul caso rifiuti a Cellole. La Fiadel ha infatti sospeso lo stato di agitazione degli operai del cantiere di igiene urbana dopo il confronto tra le parti tenuto giovedì in Comune alla presenza dei rappresentanti del Comune, con sindaco e consigliere delegato all’aambiente, dell’azienda Consorzio Cite, del comandante dei vigili urbani e del responsabile dell’area Ambiente.

In un primo momento l’azienda, confermando l’impossibilità ad elargire gli stipendi di settembre a causa della dichiarazione di concordato preventivo presentata al Tribunale di Salerno, non aveva concesso alcuna alternativa valida alla risoluzione della problematica. Dopo un ampio e acceso confronto si riscontrava invece un’ampia condivisione la proposta avanzata dal Comune di Cellole, ovvero nel provvedere al pagamento della fattura di ottobre in tempi rapidi, che vincola la stessa ai pagamenti delle retribuzioni di ottobre ai lavoratori del cantiere r.s.u. di Cellole e nel contempo presentare un’apposita richiesta di autorizzazione, al Tribunale di Salerno, al fine di avviare l’iter previsto per l’applicazione dei poteri sostitutivi per esercitare il pagamento diretto di tutto quanto dovuto ai lavoratori relativamente al mese di settembre. 

Dalla Fiadel sono arrivate lodi all’amministrazione guidata dal sindaco Cristina Compasso:  “Bisogna evidenziare la grande professionalità e sensibilità con cui gli amministratori comunali hanno gestito la vicenda, investendo del loro tempo a servizio di lavoratori ma anche di cittadini di Cellolo. Un concetto di amministrazione davvero esemplare che, a nostro avviso, andrebbe emulato da certi amministratori assenti e incapaci di rispondere ai problemi che presentano i lavoratori impegnati nel settore ambientale del nostro territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, accordo sul pagamento degli stipendi: sospeso lo stato di agitazione

CasertaNews è in caricamento