"Sindaco e assessori donino le indennità a chi è in difficoltà"

La proposta dei consiglieri comunali di opposizione: "Subito la discussione in consiglio comunale"

Angelo Di Rienzo, Carmela Ragozzino e Annarita Vegliante

"Sindaco e assessori donino le indennità a chi è in difficoltà". E' questa la richiesta dei consiglieri comunali di opposizione Angelo Di Rienzo, Carmela Ragozzino e Annarita Vegliante che chiedon anche la convocazione di un consiglio comunale 'urgente' per la discussione dell'argomento. Secondo i rappresentanti della minoranza "l’emergenza Covid ha generato anche una emergenza sociale, obbligando tante attività commerciali a chiudere: fatture da pagare, bollette per energia, acqua, locazioni e tasse di ogni genere, oltre a dover vivere". 

Di Rienzo e company sottolineano che "moltissime famiglie sono in difficoltà anche per altri motivi, un esempio su tutti è la didattica a distanza da garantire a tutti gli alunni, molti dei quali però non hanno un pc o un tablet per seguire le lezioni. Con la rinuncia alle indennità di carica, si potrebbe anche far fronte all’acquisto di centinaia di saturimetri, per monitorare la salute in questa emergenza, oppure mascherine e medicinali per le famiglie che hanno componenti risultati positivi al Covid-19. Oggi il dovere di un rappresentante del popolo è quello di aiutare, non possiamo più attendere".

E quindi la stoccata al sindaco Luca Branco e ai suoi amici del centrosinistra che "giocano al totoassessori, per tentare di sostituire una giunta incapace e improduttiva", c'è una categoria, quella dei commercianti, che "muore e tante famiglie chiedono aiuto".

"Se la maggioranza, con arroganza e presunzione, non avesse votato compatta contro la precedente mozione, oggi saremmo stati in condizione di dare risposte concrete a chi deve salvaguardare la propria salute e preoccuparsi di come far sopravvivere la propria famiglia. Il ruolo di un consigliere di minoranza è fare proposte, controllare e stimolare l’amministrazione, affinché dia risposte concrete alla cittadinanza, ma quest’amministrazione è ormai lontana anni luce dalle esigenze della Città. Dimostrando di essere sorda ad ogni proposta. L’appello è rivolto alla sensibilità e al senso di responsabilità di quei consiglieri comunali, di maggioranza e di opposizione. E' dovere della politica aiutare chi oggi è in difficoltà, perché l’emergenza da Covid-19 durerà ancora mesi, ben oltre il prossimo Natale, e per questo chiediamo con urgenza la convocazione del Consiglio Comunale con un solo argomento all’ordine del giorno: una mozione che sia un atto di indirizzo del Consiglio Comunale affinché, in un capitolo dedicato, siano devolute e appostate tutte le indennità degli amministratori comunali, da destinare al settore commercio e alle famiglie in difficoltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

Torna su
CasertaNews è in caricamento