menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le proteste alla Multicedi

Le proteste alla Multicedi

Sindacalisti licenziati dopo gli scioperi alla Multicedi

La denuncia dell'Usb: "Motivazioni pretestuose. Difenderemo i lavoratori licenziati in tutte le sedi"

Sindacalisti licenziati alla Multicedi di Pastorano. E' quanto denuncia l'Unione Sindacale di Base che lamenta il licenziamento di propri rappresentanti sindacali all'indomani degli scioperi dei lavoratori. 

Il licenziamento sarebbe avvenuto "con argomentazioni pretestuose, che si basano su un presunto danno di immagine subìto a causa di alcuni commenti su Facebook, l'azienda leader nel settore della distribuzione organizzata con sede a Pastorano prima sospende e poi licenzia i sindacalisti protagonisti delle proteste contro le ipotesi di esternalizzazione del personale all'orizzonte - si legge in una nota di Usb - Si tratta di un provvedimento fortemente punitivo, che assume tutti i connotati della condotta anti-sindacale e con il quale si vanno a colpire i diritti e la democrazia sul luogo di lavoro, in triste continuità con quanto finora avvenuto. Come organizzazione sindacale resteremo al financo delle nostre Rsa, dei nostri iscritti e di tutti i lavoratori di Multicedi e delle cooperative collegate nella battaglia per la rivendicazione di più dignitose condizioni di lavoro. Con maggior vigore difenderemo in tutte le sedi i licenziati, sicuri che le accuse mosse, alla fine, crolleranno come un castello di carta", concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nel casertano nuova impennata delle vittime del Covid: 15 in 24 ore

  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Attualità

    Macrico, 3 parlamentari M5s: "Ci batteremo per l'inedificabilità"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento