Rifiuti, scongiurato lo sciopero ma stipendi ancora a rischio

Guarino (Fiadel):"Se il Tribunale Penale di Napoli avrà ragione, la ditta Falzarano non pagherà le retribuzioni"

Giovanni Guarino

Una timida soddisfazione per la Fiadel Caserta. E' stato revocato lo sciopero proclamato nel cantiere rifiuti di Capua dal sindacato del dirigente provinciale Giovanni Guarino per l'intera giornata di sabato 14 dicembre.

"Nella riunione tenutasi mercoledì scorso, presso la sede della segreteria generale Fiadel, sono state finalmente risolte numerose problematiche sia di carattere collettivo che individuale. Nell’incontro sono state acquisite nuove informazioni, in merito al mancato pagamento dei ratei della 14° mensilità, ad oggi sconosciute alla Fiadel. Infatti, diversamente da quanto eravamo a conoscenza, ovvero della sola ammissione al concordato preventivo, risulta invece un procedimento in atto, avanzato dal Tribunale Penale di Napoli che ha impugnato la relazione istruttoria, redatta dal presidente Monteleone del Tribunale Fallimentare di Benevento, per questa ragione ad oggi sono state congelati alcuni pagamenti" - spiega il sindacato in una nota - La relazione del Triunale Fallimentare di Benevento autorizzava il pagamento delle retribuzioni ai lavoratori. Successivamente la relazione di Monteleone è stata impugnata dal Tribunale Penale di Napoli che ha aperto una procedura mettendo in discussione le retribuzioni". 

"Adesso bisognerà attendere l’esito della procedura che si è appena conclusa per riprendere il discorso relativo al pagamento di quanto ancora non è stato riconosciuto ai lavoratori - continua la Fiadel - Se l'impugnativa del Tribunale Penale di Napoli verrà accolta, allora la ditta Falzarano rimetterà nelle proprie casse i 700mila euro delle ritribuzioni riconosciute ai dipendenti, altrimenti la riscossione verrà corrisposta e ci sarà un altro incontro dove si stabilirà quando pagare gli assegni di mantenimento e i ratei della 14° mensilità. Soddisfacente risultato è stato raggiunto per la questione relativa agli scatti di anzianità e agli aumenti parametrali di tipo A, i quali saranno riconosciuti nei cedolini paga relativi alla mensilità di dicembre".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordiamo che i lavoratori del cantiere rifiuti di Capua hanno sottoscritto l’adesione sindacale da appena 15 giorni, per cui, i risultati raggiunti lasciano ben sperare ma le tematiche ereditate sono ancora tante e complesse che richiedono attenzione particolare per la loro risoluzione. Nei prossimi giorni l’attività sindacale sarà incentrata principalmente a dissipare i dissidi che hanno caratterizzato il conflitto innescato, senza alcuna volontà, con il Comune di Capua, al fine di ricucire lo strappo, nel contempo, saranno avanzate proposte, che abbiamo in mente di realizzare prima della fine dell’anno, per migliorare la qualità", conclude la Fiadel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento