rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità Aversa

I commercialisti si fermano, proclamato lo sciopero

L’Ordine di Napoli Nord aderisce alla protesta nazionale

Un doppio sciopero per “rivendicare la giusta dignità non solo alla professione, ma a tutti i contribuenti che quotidianamente sono vessati da una continua produzione normativa e da prassi burocratiche in spregio delle più elementari tutele previste dallo Statuto del Contribuente”. 

È quello a cui aderirà l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli Nord nei prossimi giorni, come stabilito nell’incontro con le rappresentanze sindacali territoriali dei Commercialisti di Napoli Nord tenuto lunedì dal presidente Antonio Tuccillo.

Nel vertice i rappresentanti territoriali hanno confermato l’adesione all’astensione collettiva proclamata dalle Associazioni Nazionali con l’astensione da parte gli iscritti all’Ordine il prossimo 30 settembre.

La protesta vedrà però altre due fasi: i commercialisti infatti si asterranno dal 30 settembre al 1 ottobre dall’invio dei propri modelli F23, mentre dal 29 settembre al 7 ottobre dalla partecipazione alle udienze presso le Commissioni Tributarie Provinciali e Regionali.

L’Ordine ha aderito all’iniziativa dei sindacati garantendo oltre al sostegno morale dell’iniziativa, anche la massima diffusione tra gli iscritti ed agli Enti terzi. Si è provveduto alla necessaria comunicazione di astensione ai Presidenti delle Commissioni tributarie territoriali ed a quella di II grado – regionale.

L’Ordine di Napoli Nord oltre alla diffusione dell’informazione ha ipotizzato, con le rappresentanze sindacali territoriali, la programmazione di una serie di iniziative in cui coinvolgere tutti i colleghi campani.

Erano presenti all’incontro, con il presidente Tuccillo ed i rappresentanti del Consiglio, l’ANC, l’ADC, l’AIDC, UNICO e l’Unione Giovani dottori commercialisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I commercialisti si fermano, proclamato lo sciopero

CasertaNews è in caricamento