rotate-mobile
Attualità

Universiadi flop a Caserta: “Gare deserte, occasione persa per il territorio”

L’accusa del senatore dei 5 Stelle Santillo dopo la chiusura degli eventi

“Le Universiadi a Caserta sono passate in sordina, con pochissima promozione degli eventi e di conseguenza scarse presenze alle gare, molte proprio deserte”. È la stilettata lanciata dal senatore casertano del Movimento 5 Stelle Agostino Santillo, che a due giorni dalla chiusura degli eventi giudica un flop la manifestazione, almeno per quanto riguarda gli eventi che si sono svolti nel capoluogo.

“Anche la scelta degli alberghi che ospitavano i giovani atleti sul Viale Carlo III non è stata molto azzeccata - rincara la dose Santillo - Vedere i ragazzi passeggiare in mezzo allo smog su dei marciapiedi per lo più inesistenti è stato imbarazzante”.

“Un bilancio molto positivo in generale per questo importante evento, con trecentomila biglietti venduti e la presenza di seimila atleti in gara, con ben 44 medaglie conquistate dagli sportivi azzurri e tanti impianti rimessi a nuovo che restano in eredità. Caserta invece  - è il commento del senatore di Casapulla - ha perso un’ottima occasione di promozione del territorio. Qui si poteva e si doveva fare di più per uscire da questa ormai consueta piattezza. La città lo meritava”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Universiadi flop a Caserta: “Gare deserte, occasione persa per il territorio”

CasertaNews è in caricamento