Alberi a rischio crollo in zona Parco Aranci, l'Sos dei residenti | FOTO

Cresce la preoccupazione per 14 pini mediterranei attaccati da processionaria e da altri parassiti che hanno essiccato i rami e le cortecce esterne

Gli alberi a rischio crollo in viale dei Vecchi Pini a Caserta

Alberi pericolanti in zona Parco degli Aranci a Caserta. In viale dei Vecchi Pini vi sono ben 14 pini mediterranei presumibilmente attaccati da processionaria (un insetto altamente distruttivo) e da altri parassiti che hanno essiccato i rami e le cortecce esterne, esponendo di fatto tali alberi ad una maggiore possibilità di crollo. L'Sos arriva da un residente della zona, Giuseppe Avella, che ha provveduto ad inviare una missiva al Comune per segnalare la situazione di pericolo. Diversi alberi sono già caduti e la preoccupazione tra i residenti aumenta ogni giorno sempre più.

"Tali alberi insistono su una zona urbana con densità di frequenza abbastanza elevata, oltre che di transito per svariate e necessarie esigenze della popolazione residente - scrive Giuseppe Avella nella missiva inviata al sindaco Carlo Marino, al prefetto Raffaele Ruberto, al Comando provinciale dei vigili del fuoco di Caserta e al comandante della polizia municipale Luigi De Simone - Si pensi ad esempio alle numerose attività sportive e ricreative che ci sono in zona. La situazione appare dunque fortemente preoccupante, perché esternamente pericolosa per la reale possibilità di caduta degli alberi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per questo motivo chiedo un intervento immediato per scongiurare danni anche gravi a persone e cose - conclude - Chiedo oltre alla messa in sicurezza con estirpamento e non solo taglio degli alberi secchi, che sia previsto il rimboschimento necessario all'ossigenazione della zona che da anni risulta abbandonata dall'amministrazione comunale, apparendo zona di serie infima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento