rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità Mondragone

Degrado, rifiuti in ogni angolo e differenziata al palo | FOTO

La denuncia di Fratelli d'Italia: "Il sindaco pensi alle cose concrete"

Mondragone tra degrado e rifiuti: la denuncia di Fratelli d'Italia. Il segretario cittadino di Fratelli d'Italia, Antonio Belli, ha sollevato nuovamente la questione del degrado e dell'accumulo di rifiuti che affliggono da anni la località di Mondragone. La sua denuncia sottolinea la mancanza di azioni concrete da parte dell'amministrazione locale per affrontare questo problema urgente.

Belli critica apertamente il sindaco Lavanga, accusandolo di concentrarsi "sulle festività e altri aspetti secondari, trascurando le questioni fondamentali che riguardano la pulizia della città e la cura del verde pubblico". Afferma che, se la città fosse gestita correttamente in termini di pulizia e manutenzione, "non sarebbe necessario evidenziare questa problematica".

Il segretario di Fratelli d'Italia ricorda il suo precedente paragone tra il sindaco Lavanga e Commodo, l'imperatore romano, sottolineando che "i fatti hanno dimostrato la validità di tale analogia". Belli accusa l'amministrazione di nascondere i problemi dietro alle festività e alle rappresentazioni teatrali anziché affrontarli direttamente.

Degrado e rifiuti a Mondragone

L'appello di Belli è chiaro perché serve "invitare i cittadini a non temere di esprimere le proprie opinioni e preoccupazioni, sottolineando che viviamo in uno stato di diritto e che la libertà di espressione deve essere rispettata nel quadro legale".

La denuncia evidenzia anche alcune statistiche preoccupanti sulla situazione di Mondragone, inclusa una percentuale significativa di comunitari di etnie diverse, il che suggerisce una emigrazione dei giovani e un aumento di reati legati alla sopravvivenza. La situazione economica è critica, con un Pro capite di 8.000 euro lordi all'anno per famiglia. La raccolta differenziata si attesta al 44%, indicando una scarsa attenzione alle pratiche ecologiche.

Belli conclude affermando che, oltre all'organizzazione di feste, è necessario che il sindaco Lavanga affronti concretamente le sfide della città. Accusa l'amministrazione di essere più propensa alle chiacchiere che alle azioni risolutive, sottolineando la necessità di una gestione più responsabile e attenta alle reali esigenze della comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado, rifiuti in ogni angolo e differenziata al palo | FOTO

CasertaNews è in caricamento