Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Il Comune non versa i contributi e scatta il ricorso in tribunale

Presentato un ricorso al giudice del lavoro: chiesto risarcimento di oltre 200mila euro

Accusa il Comune di non avergli versato i contributi e lo trascina in tribunale. E' quanto accaduto a Caserta, dove D.D.V. ha presentato un ricorso al giudice del lavoro del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, chiedendo di condannare l'Ente di piazza Vanvitelli al risarcimento del danno "in misura pari all'importo equivalente della contribuzione dovuta".

Il ricorrente ha inoltre chiesto altri 200mila euro a titolo di risarcimento dell’ulteriore danno non patrimoniale quale conseguenza dell’illecita ed indebita condotta datoriale. Lo si apprende da una determina firmata dal diriente comunale Salvatore Massi, che ha conferito mandato all'avvocato Giuseppe Cundari di difendere l'Ente in giudizio.

Secondo quanto emerge dalla determina, D.D.V. ha lamentato il fatto che il Comune non gli avrebbe versato i contributi in relazione al rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno svolto dal 14 maggio del 1980 al 30 settembre del 1985. Ora l'ultima parola spetta al tribunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune non versa i contributi e scatta il ricorso in tribunale

CasertaNews è in caricamento