Il sindaco riapre il cimitero: "Entrano massimo 30 persone per volta"

Stilato il calendario per gli accessi: cittadini divisi per frazioni. Lombardi: "No ad assembramenti, aspettate il vostro turno in auto"

Il sindaco Giovanni Lombardi riapre il cimitero comunale

Da lunedì 4 a domenica 17 maggio il cimitero di Calvi Risorta riapre i cancelli. L'accesso sarà consentito dalle 8 alle 12 e dalle 15 alle 19, mentre l'unico giorno di chiusura settimanale sarà la domenica. A renderlo noto è stato il sindaco Giovanni Lombardi che ha firmato un'ordinanza in tal senso.

L'ingresso al camposanto sarà regolamentato attraverso un calendario ben preciso: per i cittadini residenti nella frazione di Petrulo e Calvi Vecchia (lunedì e giovedì); per i cittadini residenti nella frazione di Zuni e Demanio di Calvi (martedì e venerdì); mentre per i cittadini residenti nella frazione di Visciano (mercoledì e sabato). Anche i cittadini non residenti nel comune di Calvi Risorta potranno accedere al cimitero nelle giornate di martedì e venerdì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'accesso è consentito esclusivamente ai cittadini muniti di mascherina e guanti - sottolinea il sindaco Lombardi - All’interno non potranno sostare più di 30 persone e per il tempo strettamente necessario. Nel caso di maggiore affluenza, bisogna attendere il proprio turno all’interno dei propri autoveicoli. In nessun caso è consentita alcuna forma di assembramento. Confido nella massima collaborazione della cittadinanza sia per il rispetto delle misure di tutela della pubblica incolumità che per la manutenzione di questo luogo sacro su cui è stata appena completata un’azione di accurata manutenzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento