rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Orta di Atella

Riapre il centro vaccinale per i bambini dopo la carenza di personale

Per settimane l'ufficio è stato chiuso con numerose polemiche da parte delle mamme

Ha riaperto le porte al pubblico il centro vaccinale pediatrico di Orta di Atella. Una struttura importante per completare i vari cicli di somministrazione per i bambini della città. Dosi non di siero anti-Covid, sia chiaro, ma delle altre tipologie delle quali necessitano i più piccoli. La struttura, da settimane, non era in funzione. Una situazione che ha scatenato la rabbia di molti cittadini che, come hanno segnalato in diversi, erano o sballottati in altri centri senza poi risultati, o non ricevevano le dovute spiegazioni, piombando in un limbo da cui non si vedeva via di uscita.

Una situazione delicata, in un momento già difficile per altre ovvie ragioni. Molti hanno manifestato in queste settimane il proprio dissenso all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Gaudino che, più volte ha sollecitato l’Asl ad intervenire e ad organizzare un incontro sul tema con il Municipio.

Vertice che, come ha sottolineato il primo cittadino, si è tenuto nella giornata di mercoledì. Riunione positiva dato che, da ieri, il centro vaccinale pediatrico ortese è di nuovo aperto. Stando a quanto appreso, a causare lo stop del servizio, una carenza di personale. Un deficit di risorse umane anche abbastanza ‘normale’, dato l’enorme lavoro che gli operatori sanitari e l’Asl stanno conducendo da mesi per fronteggiare l’emergenza sanitaria, dalla fase di tracciamento a quella di cura e di prevenzione con i vaccini.

“Finalmente, il centro vaccinale pediatrico, oggi (ieri ndr), ha riaperto – ha annunciato il sindaco Gaudino in una nota sui social - Da settimane sollecitavamo e mercoledì ho avuto un fruttuoso colloquio col direttore generale dell’Asl di Caserta e il direttore del Distretto 18 compe- tente, cui ho fatto presente che Orta di Atella non poteva essere privata, neppure per un giorno, nonostante una giustificabile assenza di personale sanitario, di quel servizio pubblico essenziale. Ho ricevuto fattivo riscontro e serie rassicurazioni che oggi (ieri ndr) il centro sarebbe stato regolarmente aperto. La parola data é stata mantenuta dai vertici sanitari”. Ora sarà importante garantire la continuità del servizio senza ulteriori battute d’arresto: “Ci impegneremo affinché il servizio non subisca ulteriori interruzioni e gli ortesi non siano costretti a subire nuovi disagi”, ha concluso la fascia tricolore.

Sotto il profilo sanitario, l’amministrazione comunale sta lavorando per far diventare il tema una priorità dell’azione politica. A fine gennaio il Comune ha dato infatti il via libera all’iter per l’affidamento della mobilità assistita. Nei giorni scorsi, sul sito dell’Ente, è stata pubblicata la manifestazione d’interesse per l’affidamento del servizio rivolto agli utenti disabili della città. Una questione che era stata oggetto, e continua ad esserlo, di un forte pressing da parte delle associazioni che trattano il tema e che vogliono ancora più interventi per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre il centro vaccinale per i bambini dopo la carenza di personale

CasertaNews è in caricamento