menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un progetto da 4 milioni per recuperare il Chiostro di Sant’Agostino

Approvato dalla giunta il progetto di valorizzazione del complesso

È stato approvato dalla giunta comunale di Caserta, su proposta del vice sindaco Franco De Michele e dell'assessora alla Valorizzazione, promozione e iniziative della città negli immobili pubblici culturali, nei siti storici e nei siti UNESCO, Tiziana Petrillo, il progetto preliminare per il recupero e la valorizzazione del Complesso dell'ex Cenobio di Sant’Agostino.

L'intervento prevede due lotti: il primo, per 2milioni e 500mila euro circa, trova copertura nel P0rogramma Integrato Città Sostenibile PICS Por Campania 2014-2020; il secondo, per 1milione e 200mila euro circa, sarà eseguito cvon il reperimento di nuove linee di finanziamento che la Regione Campania sta impegnandosi a reperire.

"L'Amministrazione - dice il sindaco Carlo Marino - ha da tempo inserito il Complesso nei programmi di sviluppo attraverso i quali i beni monumentali cittadini devono essere sempre più integrati nelle iniziative di rivitalizzazione del centro storico e dei quartieri. Sant'Agostino, peraltro vicinissimo alla Reggia, deve affermare con maggiore determinazione il suo ruolo di polo culturale e museale di interesse turistico per i flussi di visitatori in ingresso in città e contribuire in tal modo ad affiancare un'auspicabile ripresa del comparto commerciale cittadino".

"Il Complesso di Sant'Agostino - afferma il vicesindaco Franco De Michele - è già stato interessato da azioni di riqualificazione che hanno reso funzionali alcune sue aree. Questo progetto più complessivo è indirizzato a trovare la più giusta sinergia tra le varie destinazioni da dare all'intero immobile, diversificate per piani, così da poter gestire le varie funzioni e destinazioni in modo totalmente autonomo e quindi più aderente alle esigenze della massima fruizione del Complesso da parte dei turisti e dei visitatori". "Il recupero e la valorizzazione del Complesso Sant' Agostino  - dice l'assessora Petrillo - è uno dei progetti che mi sta più a cuore e al quale, in questi anni, ho prestato grande attenzione. Il progetto, inserito nel Programma Integrato Città Sostenibile PICS,  prevede di restituire alla collettività gran parte degli spazi della struttura, consentendo l'attivazione di nuovi servizi e l'ampliamento dell'offerta culturale della nostra città. Il Chiostro potrà ospitare concerti e spettacoli dal vivo, mentre al primo piano, oltre al Museo di Arte contemporanea e all'archivio storico comunale già in fase di allestimento, c’è un’area dedicata alla Biblioteca Tescione. Anche il secondo piano, che sarà oggetto di interventi di riqualificazione, verrà destinato a museo. L'obiettivo è quello di rendere il Centro Sant'Agostino il fulcro delle iniziative e attività culturali della Città di Caserta:  un luogo in cui la creatività, l'impegno e la passione per l'arte e la cultura possano trovare un terreno fertile"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento