menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex sindaco di Orta di Atella Andrea Villano

L'ex sindaco di Orta di Atella Andrea Villano

Sospensione del Puc, parla l'ex sindaco: "Era l'unica scelta sensata"

Villano si prende una rivincita dopo le polemiche sulla decisione della sua amministrazione

Martedì scorso la commissione prefettizia straordinaria ha deciso di sospendere il Piano Urbanistico Comunale di Orta di Atella, non di revocarlo, per avviare le procedure per la redazione di un nuovo piano. Sulla questione interviene anche l'ex sindaco Andrea Villano, sciolto per camorra (tra le altre cose) anche per la sua decisione (uguale a quella della commissione) di sospendere il Puc. Per l'ex capo dell'esecutivo ortese quella della sospensione "è l'unica scelta sensata (per chiunque dotato di un minimo di intelletto), e la decisione della Commissione va sulla scia di quanto iniziato dalla mia Amministrazione a dimostrazione ancora una volta che eravamo sulla strada giusta. Mi conforta pertanto la notizia che non è stato generato nulla di diverso di quanto noto e stabilito durante il mio mandato. Ricordo infatti che, la sospensione del Puc per 100 giorni nasceva dalla esigenza del Dipartimento della Facoltà Luigi Vanvitelli di approfondire maggiormente il tema in questione (e non per dilatare i tempi come sostenevano alcuni nostri oppositori a guisa di comare da cortile). Ottenuti i pareri tecnico/legali dello stesso Dipartimento (n.b. arrivati dopo lo scioglimento ed allegati alla Delibera Commissariale n.1/2020), si è proceduti alla sospensione più lunga di 18 mesi con la delibera Commissariale e contestuale avvio della redazione del nuovo piano".

Redatto il nuovo piano "anche in caso di nostra permanenza alla guida dell’Ente, si sarebbe proceduti all’annullamento (ove mai i tecnici nominati ne avessero ravvisata la necessità) di quello vigente e alla approvazione del nuovo. Solo per amore di verità, ribadisco che già nella genesi della mia Amministrazione, per lo studio della complessa materia urbanistica ortese, nasceva l’incarico (con totale carta bianca) al dipartimento di Urbanistica della Facoltà Luigi Vanvitelli, come dimostra la nomina ad assessore all’Urbanistica, sin dal primo giorno del mio insediamento, all’Ing. Luigi Macchia in rappresentanza del team universitario. Ripeto fino alla noia che, la procedura di Annullamento/Nuovo Piano sarebbe nata da un percorso serio, trasparente e condiviso con tutta la Città. Un percorso già iniziato (come si evince anche nelle premesse della delibera commissariale di sospensione) e che purtroppo non si è concluso non per nostra volontà. Resta il rammarico che ad occuparsi della redazione del nuovo piano sarà un tecnico estraneo al territorio con il quale sicuramente ci confronteremo e a cui daremo tutto il nostro contributo sempre nell’interesse della nostra amata Orta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Il Covid contagia il presidente de 'Il Sorriso di Padre Pio'

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Da Caserta a Miami: 30 dj suonano per 10 ore il 1 maggio

  • social

    La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

  • social

    Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento