rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Rivolte dei detenuti in carcere, nuovo picchetto degli agenti davanti al carcere

L'Osapp bacchetta il ministro Bonafede: "Lo avremo voluto più solidale"

Manifestazione degli agenti della polizia penitenziaria questa mattina all'esterno del carcere di Santa Maria Capua Vetere, teatro nei giorni scorsi di rivolte e scontri tra detenuti e agenti. 

"Le forze dell'ordine, dopo quanto stanno affrontando in questo travagliato periodo storico, non possono temere di essere giudicati torturatori per aver fatto rispettare lo Stato, quello che non teme la criminalità", dichiarano il segretario provinciale Osapp Caserta Nicola Miranti e il segretario regionale Osapp Vincenzo Palmieri, secondo i quali "le istituzioni devono lanciare un messaggio forte alla criminalità a dimostrazione che lo Stato c'è". 

Luigi Castaldo, vicesegretario regionale di Osapp Campania, spiega che "oggi avremmo voluto maggiore solidarietà dai politici e in particolar modo dal nostro ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, quantomeno per comprendere le difficoltà che vive il Corpo di Polizia penitenziaria in Campania, che ogni giorno subisce ferite fisiche e morali a causa di una cronica mancanza di risorse umane, economiche e strutturali". 

Per l'Osapp "è giunta l'ora di un cambio di rotta, dando maggiore potere al Corpo di Polizia penitenziaria con l'istituzione della Direzione generale del Corpo con a capo un appartenente allo stesso". L'Osapp ricorda infine che "il mandato istituzionale del Corpo di Polizia Penitenziaria non può essere garantito con queste ataviche e croniche problematiche più volte segnalate”.

Stamattina era presente anche una delegazione della Lega di Caserta, composta dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi e dal coordinatore provinciale Salvatore Mastroianni, che stanno, di fatto, presidiano il carcere dopo il blitz di Matteo Salvini nei giorni scorsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivolte dei detenuti in carcere, nuovo picchetto degli agenti davanti al carcere

CasertaNews è in caricamento