Abbandonati dal Comune, i cittadini in rivolta a colpi di 6x3 | FOTO

La protesta dei residenti della zona Base Nato contro le promesse disattese degli amministratori

Uno dei cartelloni di protesta dei residenti

A pochi mesi dalle elezioni amministrative scoppia la protesta tra i residenti nella zona del complesso Us Navy di Gricignano d’Aversa. Un malcontento sfociato in proteste clamorose, come l’affissione di alcuni cartelloni 6x3 in cui si rimarcano le promesse non mantenute delle varie amministrazioni negli ultimi anni.

A farsi portavoce delle proteste è Marcello Damiano, consigliere del Parco Nettuno nel complesso residenziale a ridosso della zona Nato. “Mi trovo ancora oggi, dopo 8 anni di promesse vane, a denunciare uno stato di degrado e di abbandono che è quello in cui versano i miei concittadini e in particolar modo i residenti di quella che comunemente è denominata Zona Nato”, esordisce l’imprenditore.

 “Che fine ha fatto la piscina? Dov’è la chiesa? Dove l’area giochi? E il parco commerciale? – si domanda Damiano - Dov’è quella tutela dell’ambiente, il potenziamento della raccolta differenza e l’apertura di un’isola ecologica tanto proclamate in campagna elettorale? Perché non le nostre strade, di cittadini che pagano le tasse, non sono pulite? Perché l’illuminazione è attaccata sui nostri condomini? Perché non è stata sbloccata l’assicurazione di 5 milioni di euro, scaduta già nel 2015, per il completamento delle opere non ultimate? Dove è finita la programmazione dei futuri insediamenti industriali dibattuti nelle piazze in occasione dell’acquisizione di un voto?”.

1-29-5

“Noi, cittadini di serie b, attendiamo ancora la realizzazione di quelle garanzie di riqualificazione che sono state alle base del programma elettorale di chi si è aggiudicato la poltrona della politica – ricorda Damiano - Cito testualmente: ‘Non promettiamo la luna ma un impegno costante e quotidiano per garantire servizi pubblici essenziali ad oggi completamenti assenti’. Ora mi chiedo e vi chiedo: dov’è il controllo, la tutela e l’integrazione delle zone periferiche che erano stati promessi dagli amministratori?”.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Schianto in autostrada: due km di coda

  • Tragedia in spiaggia, muore annegato davanti ai turisti

Torna su
CasertaNews è in caricamento