rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Attualità

Felicori apre alla proroga: "Scongiurare il vuoto alla direzione della Reggia"

Il manager bolognese accoglie la proposta di Provitera ed indica la strada della continuità gestionale

La legge sulla quiescenza dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, in cui sono compresi anche i Musei, necessita di correttivi. Ed in tal senso Caserta potrebbe essere un caso nazionale con l'imminente pensionamento del direttore della Reggia Mauro Felicori che dal prossimo 1 novembre non sarà più alla guida del plesso vanvitelliano. 

Sulla questione in questi giorni è nato un acceso dibattito con tanto di pagine social a sostegno di una proroga dell'incarico al manager bolognese. Ma se, da un lato, pare impossibile modificare la legge dall'altro c'è necessità di evitare un periodo di vacatio alla guida del monumento. La proposta è arrivata da Paolo Provitera, presidente dell'associazione "Amici della Reggia", che ha sottolineato la necessità di "piccolo correttivo - che - possa prevedere una proroga dell’incarico fino a quando non venga assegnato (a seguito di nuova selezione svolta con le stesse metodiche della precedente) l’incarico al nuovo Direttore. Mi auguro che le istituzioni tutte, a livello comunale, provinciale, regionale e nazionale facciano propria e sostengano questa proposta in modo che venga colmato un evidente vuoto legislativo, nell’interesse degli enti museali". 

E la proposta ha accolto il sostegno del diretto interessato Felicori che ribadisce la necessità di "una soluzione di continuità nella direzione del monumento". Un'ipotesi da valutare per evitare il vuoto nel passaggio di consegne tra Felicori ed il suo successore. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Felicori apre alla proroga: "Scongiurare il vuoto alla direzione della Reggia"

CasertaNews è in caricamento