rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Progetti "smarriti", chiesti gli atti in commissione

Gli interventi approvati dalla giunta e mai resi esecutivi. Aspromonte invoca lumi

Sono due i progetti destinati alla ‘rigenerazione urbana’ della borgata della Vaccheria approvati dalla giunta comunale nella primavera dello scorso anno. Il primo punta al riuso e alla rifunzionalizzazione del boschetto con Lavatoio Borbonico tra via Cappuccio e via Dosello, il secondo alla rigenerazione di piazza Madonna delle Grazie. Gli interventi previsti godevano del finanziamento del ministero dell’Interno che, per i capoluoghi di provincia, aveva messo a disposizione venti milioni di euro.

A chiedere lumi delle progettualità, nella commissione lavori pubblici, è il consigliere comunale di ‘Prima Caserta’ Donato Aspromonte che sollecita l’amministrazione a renderli operativi. "Sono tanti i progetti approvati lo scorso anno dalla giunta comunale, e che hanno interessato molteplici borgate e quartieri della città. In alcuni casi non si è però dato seguito agli atti e, in commissione, ho chiesto ad assessore e dirigente un resoconto di quanto realizzato nel tentativo - commenta Aspromonte - di capire se ci sono stati problemi nella realizzazione delle opere ed, eventualmente, di come superarli nell’interesse dei nostri territori e della nostra comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetti "smarriti", chiesti gli atti in commissione

CasertaNews è in caricamento