rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Capua

Portalettere cade in una buca e chiede 25mila euro di risarcimento

La vittima riportò un trauma cranico

Comune di Capua citato in giudizio dinanzi alla Corte d'Appello di Napoli. L'amministrazione comunale, attraverso il responsabile del settore Amministrativo, ha provveduto a nominare l'avvocato Francescopaolo De Bonis come legale dell'Ente al fine di tutelare gli interessi del Comune di Capua nel procedimento giudiziario avviato da un portalettere. Quest'ultimo chiede il risarcimento dei danni subito a causa di una caduta avvenuta il 20 luglio del 2005 mentre era intento a svolgere le proprie mansioni.

Nello specifico, il ricorrente, nella sua ricostruzione, evidenzia che era alla guida di un ciclomotore Piaggio Free quando, mentre percorreva via Roma, finiva con la ruota anteriore sul bordo di un tombino che sporgeva sul manto stradale e cadeva rovinosamente a terra, riportando un trauma cranico con prognosi riservata, come da referto del pronto soccorso del presidio ospedaliero Palasciano di Capua.

Nel ricorso la vittima chiede di "condannare all'integrale risarcimento per il danno biologico, danno morale, invalidità biologica temporanea e permanente, danno psichico ed estetico, danno esistenziale, assegnando, a titolo di provvisionale, la somma di 25mila euro", il Comune di Capua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portalettere cade in una buca e chiede 25mila euro di risarcimento

CasertaNews è in caricamento