rotate-mobile
Attualità Capua

Capua divisa in due, ipotesi autostrada gratis: "Una telecamera per i rilievi all'interno del Ponte"

Il sindaco Villani sonda il terreno per la gratuità del pedaggio ed aggiorna la situazione: "Giunti poco compromessi ma servono ulteriori indagini". Un'ambulanza dell'Asl fissa a Villa Fiorita

I due giunti del Ponte Romano Capua, chiuso per problemi strutturali lasciando spaccata in due la città, non sarebbero compromessi. Lo riferisce il sindaco Adolfo Villani che fa il punto sull'emergenza ponte. Il primo cittadino intende chiedere la gratuità dei pedaggi tra i caselli di Capua e Santa Maria Capua Vetere.

Una telecamera nel ponte per i rilievi

Si tratta, è bene dirlo, di primissimi rilievi e nelle prossime ore sono in programma ulteriori prelievi per avere dati certi mentre con una telecamera si indagherà sullo stato delle porzioni più profonde. "La speranza è che la situazione della parte non visibile sia migliore di quella palesata dalla verifica sull'esterno delle arcate. Tuttavia per capire se l’ordinanza di chiusura potrà essere rivista almeno in parte bisogna attendere una "valutazione di sicurezza" redatta da un esperto e una certificazione del carico ammissibile", chiarisce Villani. Nel frattempo proseguono i contatti con il Genio Militare per lo studio di fattibilità di un eventuale ponte provvisorio. 

L'emergenza sanitaria

Con la chiusura del ponte bisogna fronteggiare anche altre emergenze, tra cui quella sanitaria. L'Asl garantirà la presenza di un'ambulanza fissa nel piazzale della clinica Villa Fiorita. La manager della struttura sanitaria Raffaella Sibillo offrirà supporto logistico agli operatori. Sempre sul fronte sanitario, riferisce ancora il sindaco Villano, la titolare della farmacia di Fuori Porta Roma ha garantito l'apertura permanente fino al prossimo 31 luglio. 

I trasporti

Intanto, Villani ha incontrato anche l'amministratore unico di Air Campania Anthony Acconcia che "ha dato la disponibilità, previa autorizzazione della Regione, a mettere a disposizione una circolare che colleghi Porta Roma alla frazione di Sant'Angelo e al centro della città - dichiara ancora il sindaco Villani - Sono in corso contatti con il comandante dei vigili urbani, Carlo Ventriglia, per stabilire percorso e fermate. Mercoledì pomeriggio sarò in Regione per incontrare insieme ad Air il presidente della Commissione Trasporti Luca Cascone. L'obiettivo è di riuscire ad attivare la circolare nel giro di 4/7 giorni". 

Villani nel corso del vertice in programma intende portare sul tavolo anche altre questioni tra cui "l'istituzione di un servizio di circolare permanente per le periferie di Capua a prescindere dall'attuale situazione emergenziale" e "la progettazione di un moderno e adeguato Terminal Bus in piazza d'Armi".

"Pedaggio gratuito in autostrada"

La questione del Ponte Romano non è solo capuana ma coinvolge anche altri comuni, soprattutto quelli confinanti. Villani ha avviato in queste ore una serie di contatti con i sindaci per fare il punto su tutte le iniziative per rafforzare la mobilità sul territorio. Prima fra tutti il verificare se ci siano presupposti per la gratuità del pedaggio autostradale tra i caselli di Capua e Santa Maria Capua Vetere. 

Tra gli altri interventi che il neo primo cittadino intende portare sul tavolo regionale figurano quelli "sulla viabilità ordinaria dei percorsi alternativi oggetto di una intensificazione del traffico veicolare in questa fase" oltre alla richiesta di un'accelerazione "dell'ammodernamento della ferrovia Alifana, ivi compresa la stazione di Sant'Angelo in Formis e l'eliminazione dei passaggi a livello fino alla stazione di Santa Maria Capua Vetere; della progettazione della linea tranviaria Capua - Santa Maria - Teverola - stazione metropolitana di Aversa; del prolungamento tangenziale Napoli fino ai caselli di Santa Maria e Capua con variante della città di Capua". 

L'interrogazione a Vitulazio

In queste ore, l'emergenza Ponte Romano è stata oggetto anche di un'interrogazione consiliare da parte dei consiglieri comunali Francesco Di Gaetano, Pasquale Cammuso ed Antonio Scialdone che hanno chiesto al sindaco Russo ed alla sua Giunta di "avviare un percorso di collaborazione con il Comune di Capua" al fine di chiedere "al Governo di stanziare risorse straordinarie per procedere alla realizzazione degli interventi di messa in sicurezza per garantire con efficienza e continuità la connessione tra territori ora gravemente penalizzati dalla chiusura del ponte".

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capua divisa in due, ipotesi autostrada gratis: "Una telecamera per i rilievi all'interno del Ponte"

CasertaNews è in caricamento