rotate-mobile
Attualità Castel Volturno

Ponte chiuso nel rimbalzo tra i Comuni: "Sospesi tra burocrazia ed incompetenza"

Diana denuncia la situazione del Ponte Lago Patria

Ponte chiuso in un continuo rimbalzo di responsabilità. Lo evidenzia il presidente dell'associazione Domizia Cesare Diana che denuncia la situazione del Ponte Lago Patria che collega Castel Volturno al giuglianese.

Nel giugno del 2021 l'ex parlamentare Nicola Grimaldi aveva scritto alla Provincia di Caserta per chiedere lumi sui lavori di messa in sicurezza. La risposta escluse eventuali responsabilità dell'ente: "Non è di competenza della Provincia", si leggeva sulla nota di replica inoltrata dall'Area Tecnica. "Allora chi risponde? Giugliano o Castel Voltuno? - si domanda Diana - Quello che resta è un ponte chiuso illegittimamente dal sindaco Russo, non ancora riparato e con il rischio che quanto investito finora non sarebbe stato neppure dovuto, qualora si dovesse concretizzare l'ipotesi che la competenza risulti del comune di Giugliano in Campania".

"Si tratta, senza dubbio, di una delle note più dolenti del nostro territorio, sospesa tra burocrazia ed incompetenza - afferma Cesare Diana, presidente del comitato Città Domizia -. Non poter disporre del ponte come mezzo di collegamento tra Caserta e Napoli, sta creando non pochi disagi ad automobilisti e commercianti, questi ultimi in gran parte sfiduciati. D'altronde l'amministrazione Petrella ci ha abituato a sofferenze di questo tipo. Basti pensare alla strada Domiziana priva di collaudo finale. Ci viene da pensare che le rotonde, contro cui quotidianamente sbattono gli automobilisti, siano poste lì proprio per questa ragione. Sarà solo un'impressione? Bene, varrebbe lo stesso per gli oltre 10 mesi senza pubblica illuminazione, ripristinata in parte solo grazie al Jova Party e che forse (a maronn c'accumpagna) potrebbe rivedere la luce, ed è proprio il caso di dirlo, stando a qualche voce che corre in città. L'impianto fognario è privo di manutenzione e non riesce a smaltire tutta l'acqua che copiosamente cade dal cielo, a causa di caditoie otturate da anni che inducono alla formazione di simpatici laghi. Vorremmo mica dare la colpa al sindaco Luigi Petrella che siede sulla sua poltrona da quasi 'soli' 4 anni? Certo che no, è solo colpa della mancata presenza dei vigili urbani, mica di incapacità amministrativa? Stiamo parlando delle stesse risorse che compaiono come elfi in un paese incantato nel periodo estivo per riempire le casse comunali con multe a iosa. L'esposto querela, sottoscritto con altre quattro associazioni, non vuole perseguitare, ovviamente, il Sindaco Petrella, bensì colpire l'inoperatività della sua azione amministrativa, a quasi 4 anni dalla sua Elezione e decine di assessori cambiati. Non ci resta che goderci uno dei luoghi più belli d'Italia e questo nessuno ce lo può negare. Sono certo – conclude – che, tra un anno circa, il tormento finirà..".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte chiuso nel rimbalzo tra i Comuni: "Sospesi tra burocrazia ed incompetenza"

CasertaNews è in caricamento