Pista ciclabile 'a senso unico', Fratelli d'Italia: "E' illegale"

Ursomando punta l'indice contro Marino: "Offende l'intelligenza dei casertani"

La pista ciclabile di corso Giannone

Pista ciclabile "a senso unico". Fratelli d'Italia bacchetta l'operato dell'amministrazione guidata dal sindaco Carlo Marino relativamente alla corsia dedicata ai ciclisti 'disegnata' su corso Giannone. 

"Dobbiamo, ancora una volta, constatare che alle parole immaginifiche del sindaco non sono susseguiti i fatti - dice Claudio Ursomando, dirigente casertano di Fdi - Definire pista ciclabile una lingua di asfalto colorata a ridosso di un marciapiede e affianco ad una carreggiata a doppio senso di marcia è un'offesa all'intelligenza dei casertani! Questa "cosa" così come realizzata è inutile, illegittima e, per di più, pericolosa. La giunta oramai "variopinta", targata Marino, ha approvato infatti un progetto che presenta forti dubbi sulle condizioni di sicurezza dei ciclisti. Non era meglio estendere il marciapiede così da realizzarci su la pista ciclabile rendendola rialzata rispetto alla carreggiata e, quindi, più sicura per i ciclisti?"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi prosegue: "osservando poi le dimensioni, emergono forti dubbi anche sulla loro legittimità perché irrispettose dei criteri stabiliti dal regolamento delle caratteristiche tecniche di cui al decreto Ministeriale. Infatti, a meno che l'amministrazione non precisi che tale pista ciclabile è con un'unica direttrice, e quindi di per sé inutile perché non consentirebbe ai ciclisti di utilizzarla nel senso di marcia opposto, non ci sembra sia essere stata rispettata la larghezza minima di 2,5 metri prevista dalla richiamata normativa. Se questo è il sistema adottato dall'amministrazione comunale per dotare la città di Caserta di una mobilità più sostenibile, già possiamo dire, non volendo fare la Cassandra di turno ma costatando la realtà dei fatti, che questo sarà fallimentare perché di corto respiro e privo di una reale progettualità infrastrutturale", conclude Ursomando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento