menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Dal Belvedere al Pinto fino al tempio crematorio: ecco il 'libro dei sogni' di Marino & Co

Approvato il piano triennale delle opere pubbliche: previsti 260 milioni di investimenti privati

Un ‘libro dei sogni’ che punta tanto sugli investimenti privati: è quello approvato dalla giunta comunale di Caserta presieduta dal sindaco Carlo Marino che ha licenziato il piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022 che prevede investimenti di circa 755 milioni di euro nei prossimi tre anni, con più di un terzo dei soldi provenienti da capitali privati (260 milioni). 

Tra questi spiccano gli interventi sull’area accanto alla stazione ferroviaria col recupero immobile che prevede uno stanziamento di circa 150 milioni di euro (sul 2022) o il recupero dell’ex Canapificio (24 milioni sempre da capitali privati), entrambi, però, indicati con livello di priorità minima essendo previsti alla fine del triennio. 

Così come sono previsti interventi per il Macrico (19 milioni circa, da risorse pubbliche non individuate), il Bioparco nell’area del Policlinico (25 milioni da privati, ma senza Policlinico…) e la riqualificazione delle aree industriali dismesse (17 milioni privati). Priorità massima è stata invece assegnata dagli interventi per il Belvedere (1,2 milioni), i lavori alle scuole, Villetta Padre Pio (1,5 milioni) ed il parcheggio in piazza Suppa con la struttura sportiva del centro parrocchiale (2,7 milioni). Nel piano triennale trova spazio anche il piano di rinnovamento dello stadio Pinto, con l’intervento da 10 milioni di euro già presentato dal patron della Casertana Giuseppe D’Agostino a dicembre 2019. Interventi privati sono previsti anche per il campo da baseball e per il campo di calcio ‘Commaia’ (900mila euro totali).

C’è inoltre una direttiva nuova anche per il parcheggio IV Novembre in via Unità italiana per il quale si prevede un project financing con investimento di circa 3 milioni di euro. Altri 6 milioni di investimenti privati sono inseriti nel piano triennale per la gestione degli impianti e del servizio di fornitura della rete elettrica ed altrettanti per la realizzazione di un tempio crematorio nel Capoluogo.

piano triennale opere pubbliche 20-22-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento