rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Attualità

Parcheggio dell'ospedale, mazzata sul Comune dopo la chiusura

Il sindaco aveva chiuso l'area, provocando fortissime polemiche. Ora anche il Tar 'sentenzia' che il provvedimento era sbagliato

Il Comune di Caserta perde tempo e la causa. L'ottava sezione del Tar della Campania ha accolto il ricorso presentato dalla Cooperativa Progetto 2000 ed annullato il provvedimento con cui Palazzo Castropignano aveva disposto la cessazione dell'attività di parcheggio nel piazzale di via La Pira, nei pressi dell'ospedale. Annullato anche il rigetto all'istanza di rinnovo dell'autorizzazione temporanea. L'Ente è stato condannato al pagamento di 1000 euro in favore della cooperativa.

La vicenda finita dinanzi ai giudici amministrativi comincia nell'agosto del 2017 quando il Comune si era rifiutato di rinnovare l'autorizzazione alla Cooperativa per svolgere l'attività di parcheggio, esercitata in quell'area, di proprietà privata, per circa un ventennio. Ad ottobre del 2017 la terza sezione del Tar aveva annullato tutto in quanto non sussistevano motivi "legalmente ostativi" per opporsi al rilascio dell'autorizzazione. Nella motivazione della sentenza, comunque, i giudici si erano riservati di valutare "ulteriori provvedimenti da parte dell'amministrazione, purchè emendati dei vizi rilevati". 

Atti che non sono stati prodotti, o almeno non nei termini previsti. "Dalla data della pubblicazione della sentenza (coincidente, peraltro con quella della comunicazione di segreteria), ha iniziato pertanto a decorrere nuovamente il termine ordinario (30 giorni) concesso al Comune per (ri)pronunciarsi sull’istanza della ricorrente, termine spirato senza l’adozione di un motivato diniego", scrivono i giudici.

Scaduto il termine si è venuto a formare il cosiddetto tacito assenso sul rinnovo dell'autorizzazione che quindi va rilasciato anche in considerazione "del fatto che l’attività oggetto di autorizzazione è un’attività di parcheggio a cielo aperto, senza opere edilizie, svolta da circa un ventennio sul medesimo suolo, per la quale non consta alcuna richiesta di modifica del piano dei flussi di traffico in precedenza assentito". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio dell'ospedale, mazzata sul Comune dopo la chiusura

CasertaNews è in caricamento