menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La postazione di lavoro nella sede dell'Ordine degli Architetti

La postazione di lavoro nella sede dell'Ordine degli Architetti

L'Ordine degli Architetti allestisce una postazione di lavoro per i suoi iscritti

Il presidente Cecoro: "Gli architetti potranno usufruire di pc con internet e stampante quando hanno bisogno di produrre documenti urgenti o integrazioni presso Genio Civile, Catasto e Soprintendenza"

Una postazione di lavoro nell'esclusiva disponibilità degli architetti regolarmente iscritti, una sala dove potersi anche incontrare e scambiare idee e contributi. Ad allestirla presso la sede sita in Corso Trieste, a due passi dalla Reggia di Caserta, è l’Ordine degli Architetti di Terra di Lavoro, presieduto da Raffaele Cecoro, che ha inteso mettere a disposizione dei propri associati un ulteriore servizio, in particolare per quei professionisti che, in caso di esigenze particolari, potranno usufruire di un computer collegato ad internet e di una stampante per redigere e stampare documenti da produrre in allegato o ad integrazione di pratiche da consegnare alla Soprintendenza piuttosto che al Catasto o al Genio Civile.

Tutti uffici che si trovano a pochi metri di distanza dalla sede dell’Ordine e che quotidianamente sono frequentati dai tecnici per il disbrigo di pratiche presso i rispettivi sportelli, i cui operatori tante volte richiedono altre copie della documentazione da consegnare o ulteriori integrazioni da allegare a progetti e istanze varie. In quel momento, i professionisti sono costretti a tornare nei propri studi ubicati anche in comuni distanti molti chilometri dal Capoluogo, con perdita di tempo e risorse e disagi che d’ora in poi potrebbero essere solo un ricordo grazie all’iniziativa intrapresa dal consiglio dell’Ordine guidato da Cecoro.

“Avevo promesso di realizzare questa sala nell'assemblea del giugno 2019, ed appena la situazione contabile lo ha consentito, il consiglio ha assolto all'impegno preso - dichiara il presidente Cecoro - L'idea è quella di voler creare uno spazio che i colleghi possono utilizzare liberamente per adempiere a necessità legate alla professione. Tutto è ovviamente legato alla volontà di questo consiglio di implementare continuamente i servizi per i nostri architetti iscritti. Capita spesso che colleghi lontani dallo studio nel momento in cui si consegnano pratiche al Genio Civile piuttosto che alla Soprintendenza o al Catasto, debbano assolvere a richieste di integrazioni o abbiamo necessità di stampare documenti aggiuntivi. In questo modo, i nostri tecnici potranno usufruire di un pc collegato ad internet e di una stampante per poter assolvere alle loro necessità. La sala, inoltre, è dotata di sedute tali da creare una sorta di spazio comune in cui poter condividere idee, pensieri, opinioni. L'ordine è la casa di tutti gli iscritti, la casa di tutti gli architetti. In questi giorni ho ricevuto altre piccole richieste da alcuni colleghi, ci stiamo adoperano per accontentare le necessità e le proposte di tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento