Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Neanche a Venezia: il sindaco contro i piccioni. “Non date da mangiare, portano malattie”

Multa e anche denuncia penale per i trasgressori: ecco tutte le indicazioni dell’ordinanza

Il sindaco di Raviscanina, Ermanno Masiello, ha firmato un'ordinanza con la quale vieta "a chiunque di fornire alimenti ai piccioni e, in generale, a tutta la popolazione aviaria, con espresso divieto di gettare al suolo mangime, scarti, avanzi alimentari in tutto il centro abitato del Comune di Raviscanina".

Questo perché sono arrivate, nei giorni scorsi, numerose segnalazioni agli uffici comunali da parte di alcuni cittadini che hanno denunciato "gli inconvenienti igienici causati dalla presenza di piccioni in ambito del contesto urbano". Perché - si legge nell'ordinanza - la massiccia presenza di piccioni può causare danni agli edifici poiché le loro deiezioni, in gran parte evacuate nei nidi e sui tetti, ostruiscono canali e gronde, provocando infiltrazioni nelle strutture edili e costituiscono un pericoloso ricettacolo di germi patogeni trasmissibili all'uomo, derivanti anche dall'accumulo del guano".

Ma non finisce qui perché viene chiesto ai cittadini di "schermare ogni apertura nei fabbricati" e installare "dissuasori sui punti di posa, come cornicioni, terrazzi, pensiline e davanzali".

E per concludere l'avviso: chi non rispetta l'ordinanza rischia la multa e anche una denuncia penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neanche a Venezia: il sindaco contro i piccioni. “Non date da mangiare, portano malattie”

CasertaNews è in caricamento