rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità

Il sottosegretario alla Difesa al Sacrario dell'Eremo

La cerimonia per il quinto anniversario del luogo della memoria

Il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulé all'Eremo di San Vitaliano a Caserta per il quinto anniversario della costituzione del luogo per la memoria dei caduti in missione di pace.

"È stato un momento commovente, quello della deposizione della corona di alloro al Monumento della Memoria, vissuto insieme a una rappresentanza di studenti delle Scuole Superiori della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, il sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa Giorgio Mulè e le autorità civili, militari e religiose - ha commentato il sindaco Carlo Marino a margine della cerimonia - Sono al fianco dei familiari e gli amici dei “caduti”, e ringrazio la mia comunità per aver dimostrato ancora una volta sensibilità e volontà di far conoscere valori di cittadinanza fondamentali per la collettività. Caserta è città della Pace, Caserta è per la memoria di coloro i quali per essa si sono impegnati o hanno perso, donato la loro esistenza". All'iniziativa hanno partecipato le autorità civili e militari della città di Caserta tra cui il colonnello Gianfranco Paglia

Una rappresentanza di studenti delle Scuole Superiori della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, accompagnata dal docente Francesco Caiazzo, si è recata presso l’Eremo di San Vitaliano di Casola retto dal parroco don Valentino Picazio, ove per il quinto anno consecutivo si è celebrato il “Primo Luogo della Memoria di tutti i militari e civili deceduti in missioni internazionali di pace”. La Santa Messa, officiata da S.E. Mons. Santo Marcianò, Ordinario militare per l’Italia, è stata preceduta da una commovente deposizione della corona di alloro al Monumento della Memoria. "Visitare questo luogo della memoria - ha commentato il Felicio De Luca, Commissario straordinario del Villaggio dei Ragazzi -  ha lo scopo di fornire ai nostri ragazzi la consapevolezza che tanti giovani hanno sacrificato la propria vita per difendere i valori fondanti del nostro amato Paese. Mi congratulo con la comunità che ospita un evento del genere perché mostra una sensibilità che è segno tangibile della volontà di portare avanti e far conoscere una cultura pregna di quei valori di cittadinanza, che devono essere necessariamente  posti a fondamento della collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sottosegretario alla Difesa al Sacrario dell'Eremo

CasertaNews è in caricamento