Attualità Marcianise

La mozione sul Tutor ‘tagliata’ dal Consiglio, esposto al prefetto

L’opposizione denuncia il comportamento della presidente Letizia: “Censura senza motivazioni”

Una mozione per chiedere la revoca del tutor sull’asse mediano a Marcianise che non è mai arrivata in consiglio comunale ha fatto scattare un esposto al prefetto di Caserta Raffaele Ruberto. A firmarla i 9 consiglieri comunali di opposizione (Pinuccio Moretta, Antonio Tartaglione, Alessandro Tartaglione, Anna Arecchia, Antimo Rondello, Raffaele Guerriero, Dario Abbate, Pasquale Salzillo, Paola Foglia) insieme a Raffaele Delle Curti e Lina Tartaglione, che ormai hanno abbandonato la maggioranza capeggiata dal sindaco Antonello Velardi. Nel mirino è finita la presidente del consiglio comunale di Marcianise Angela Letizia, accusata dall’opposizione di aver “censurato” la loro richiesta senza motivazione “ledendo i diritti dei consiglieri comunali proponenti e non consentendo al consiglio di decidere in merito”. La mozione era stata presentata a febbraio e sarebbero dovuta arrivare in aula già a marzo, ma così non è stato. “Al presidente del consiglio - scrivono nella lettera al prefetto - non competono funzioni censorie ma solo l’obbligo di garantire la trattazione delle questioni richieste” sottolineano anche il parere negativo dato dalla segretaria del Comune Iacobellis “sia basato sulla presunta inammissibilità della mozione poiché l’oggetto della stessa non è di competenza del consiglio comunale bene della giunta”. Ma, sottolineano i firmatari, la mozione “rientra a pieno titolo nella fattispecie legali e nonostante rechi il nome di mozione di revoca del tutor non può considerarsi piatto protonico di una deliberazione del consiglio comunale vincolante per l’amministrazione bensì quale atto inteso a promuovere su un certo argomento una pronuncia o un operare secondo un determinato orientamento e consiste in un documento motivato sottoscritto da uno lo più consiglieri” richiamando l’articolo 27 del regolamento sul funzionamento del consiglio comunale di Marcianise. Per questo motivo gli 11 firmatari hanno chiesto un intervento del prefetto di Caserta a tutela delle loro prerogative “lese dal comportamento non imparziale e legittimo del presidente del consiglio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mozione sul Tutor ‘tagliata’ dal Consiglio, esposto al prefetto

CasertaNews è in caricamento