Il ministro conferma: "Campania sotto osservazione". Il 'cambio di zona' potrebbe essere deciso venerdì

Boccia: "La situazione nell'area metropolitana di Napoli è difficile e può pesare sulle altre province"

“Vediamo i dati di domani e si deciderà”. A tenere ancora in bilico il futuro della Campania è il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, intervenuto oggi a ‘L’aria che tira’ su La7.

Il ministro conferma che "la Campania è sotto osservazione, vediamo il monitoraggio di domani e poi si deciderà quale colore per la Campania così come per le altre regioni", ha puntualizzato. "Se il sistema di monitoraggio dice che una regione è gialla, la trasformi in rossa se la condizione è effettivamente da rosso. Noi siamo accanto a Campania e Calabria - ha aggiunto ancora il ministro - vediamo i dati di domani e si deciderà. Le misure arriveranno tra sabato e domenica, ma si daranno sempre 24 ore di tempo dopo l'ordinanza del ministro della Salute per l'organizzazione territoriale", ha quindi specificato sulle tempistiche. E ha aggiunto: "Non ci sarà un nuovo Dpcm”.

Il ministro Boccia ha poi sottolineato: "È evidente che l'area metropolitana di Napoli ha bisogno di assistenza e aiuto ma è altrettanto evidente che se i pazienti finiscono in altre province (anche quella di Caserta è in sofferenza, ndr9 vanno aiutati anche loro”. Un indicatore che potrebbe peggiorare la situazione della regione è quello dei ricoveri ordinari. La soglia critica del 40% occupati da malati di Covid (fissata dal Ministero della Salute) è in Campania (così come in realtà in altre 12 regioni) stata superata. La percentuale è del 50%, laddove addirittura nella Provincia autonoma di Bolzano si attesta al 99%. Meno grave, in Campania, la situazione dei posti letto di terapia intensiva occupati da malati di Covid.

Sulla delicata situazione campana è intervenuto anche il presidente della Regione Vincenzo De Luca che ha definito "sciacallaggio" l'ipotesti, rimbalzata da questa mattina, di un possibile invio dell'esercito in Campania "per montare un ospedale da campo nella nostra regione. L'unica nostra richiesta è da tempo l'invio di medici - ha aggiunto il governatore - e da questo punto di vista le risposte non sono arrivate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento