I contagi aumentano, De Luca corre ai ripari: "Mascherina obbligatoria h24 all'aperto"

Vertice dell'Unità di Crisi, poi la firma dell'ordinanza. Nelle ultime tre settimane una media di 164 nuovi contagi al giorno dopo i "numeri importanti" di agosto

Preoccupati dall’aumento dei contagi delle ultime settimane, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è tornato ad utilizzare il pugno duro. Il governatore, appena rieletto, ha infatti firmato un’ordinanza “che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza. Su tutto il territorio regionale, con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020, fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione quotidiana dei dati epidemiologici della regione, viene disposto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto”. La decisione è stata adottata a conclusione della riunione dell’Unità di Crisi. "Occorre – ha dichiarato il presidente De Luca -ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l'apertura delle scuole. Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore".

3229 nuovi contagi e 11 decessi in 3 settimane

I numeri delle ultime tre settimane parlano di un aumento di 3229 positivi (una media di 163 al giorno che la Campania non ha quasi mai avuto neanche durante la prima ondata) e di 11 decessi (il totale è di 457). Numeri che vanno aggiunti a quelli "importanti" di agosto che, però, erano stati giustificati dalla enorme mole di tamponi per chi rientrata dalla Sardegna e dall'estero. Ma quello che avrà preoccupato De Luca è che i “famosi” 7 giorni che aveva annunciato ad inizio settembre per mettersi alle spalle l’aumento dei contagi, non sono mai trascorsi. Anzi, le nuove positività sono state sempre maggiori e negli ultimi giorni sono iniziati ad aumentare anche i ricoveri in ospedale. Un segnale non certo positivo, anche in considerazione dell’inizio della scuola in questi giorni e dell’arrivo del freddo che farà aumentare anche gli influenzati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri elementi della nuova ordinanza

Nell’ordinanza firmata oggi, inoltre, sono “ulteriormente confermate le disposizioni di cui all’Ordinanza regionale n.66 dell’8 agosto 2020, concernenti l’obbligo di rilevare la temperatura corporea dei dipendenti ed utenti degli uffici pubblici ed aperti al pubblico e di impedire l’ingresso, contattando il Dipartimento di prevenzione della ASL competente, laddove venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 gradi C°. E’ disposto l’obbligo, su tutto il territorio regionale, di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, fatte salve le previsioni degli specifici protocolli di settore vigenti (ad esempio per le attività di ristorazione, bar, sport all’aperto). L’obbligo rimane escluso per i bambini al di sotto dei sei anni, per i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva. E’ fatto obbligo ai titolari di esercizi commerciali, culturali, ricreativi, o comunque aperti al pubblico, non all’aperto, di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali di esercizio e di assicurare la presenza di dispenser di gel e/o soluzioni igienizzanti, subordinando l’accesso ai locali alla previa igienizzazione delle mani e al riscontro di temperatura inferiore a 37,5 gradi C°”. Inoltre “si richiamano tutti gli esercenti, gestori ed utenti alla stretta osservanza delle misure di prevenzione e sicurezza. Al fine di rendere tempestiva la corretta ricostruzione degli eventuali casi da “contatto stretto”, vi è l’obbligo della identificazione di almeno un soggetto per tavolo o per gruppo di avventori attraverso la rilevazione e conservazione dei dati con idoneo documento di identità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento