Manifesti a lutto e negozi chiusi: esplode la protesta contro la Ztl | FOTO

Serrata dei commercianti contro le disposizioni del sindaco che continua a non voler dialogare

La protesta è ufficialmente esplosa. I commercianti di via Roma e piazza Municipio ad Aversa oggi pomeriggio hanno tenuto le serrande abbassate (o con le luci delle vetrine spente) ed hanno affisso due manifesti sui proprii locali: uno a lutto, in cui si annuncia la morte delCommercio in centro’; il secondo, recante le firme delle associazioni di categoria (Confesercenti, Confcommercio, Casartigiani) in cui si spiegano i motivi della protesta, dal titolo “Il sindaco volta le spalle al commercio”.

La protesta degli esercenti di via Roma e piazza Municipio, naturalmente, è contro il dispositivo della Zona a traffico limitato varato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enrico De Cristofaro e, soprattuto, contro il mancato dialogo de primo cittadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le associazioni di categoria - si legge nel manifesto - unitamente al Comitato hanno protocollato circa 6 richieste di incontro a cui il Sindaco non ha mai dato alcuna risposta. Questa ZTL sta infierendo sui problemi del commercio in centro e l'abolizione del parcheggio in Piazza Don Diana ha dato il colpo finale ad una situazione già di per sé complessa. In virtù proprio di un mancato dialogo tra Amministrazione e commercianti, nonostante i numerosissimi tentativi di riavvicinare le parti con proposte di modifiche mai prese in considerazione, in virtù dei lavori di Piazza Don Diana, dei parcheggi mancanti, della gara ancora non espletata per i parcheggi in città e per i costi troppo eccessivi nelle aree di sosta private, le nostre soluzioni sono semplici: sospensione della ZTL dal Lunedì al Venerdì; rivedere il progetto di riqualifica di Piazza Don Diana; la Ztl del sabato dalle 17,30 alle 22, per la domenica ed i festivi dalle 10 alle 13 e dalle 17,30 alle 21. Da parte degli operatori la massima disponibilità a modificare gli orari di apertura e chiusura degli esercizi e di farsi carico della prima ora di parcheggio. Tutto questo darebbe un senso alla ripresa commerciale del centro storico. Se tutto quanto sopra citato non dovesse avere alcuna risposta dall’Amministrazione comunale nei prossimi quindici giorni, gli operatori comunicano uno stato di agitazione ad oltranza fino a quando certe scelte non verranno completamente modificate”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE E' ancora Abbate-Velardi: i 2 si sfideranno al ballottaggio per la fascia

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento