Nuovo logo della Reggia ritirato, a De Luca non basta: "Chiarezza anche sull'affidamento"

Il deputato Dem incalza la direttrice: "Troppi punti interrogativi e confusione su questa vicenda"

La decisione della direttrice della Reggia di Caserta Tiziana Maffei di bloccare il nuovo logo del palazzo vanvitelliano non sembra aver placato le polemiche sulla scelta fatta (e poi rimangiata). Tant’è che il deputato del Pd Piero De Luca chiede che venga fatta chiarezza fino in fondo anche sull’affidamento del lavoro. "Apprendiamo in queste ore, da una nota della direzione di Palazzo Reale, che sarebbe stato ritirato il nuovo logo della Reggia di Caserta, presentato soltanto pochi giorni fa alla stampa dalla direttrice del Polo museale - afferma De Luca - Ora, al di là di evidenti considerazioni circa l’inopportunità di operazioni di “forma” in un momento storico in cui il Paese ha bisogno di “sostanza” per ripartire, erano numerosi gli elementi che destavano perplessità in questa vicenda. Anzitutto, non convinceva per nulla la nuova immagine che era stata pensata per il capolavoro vanvitelliano: un brand che sembrava non presentare nulla che ne richiamasse le peculiarità, seppure in forme più moderne rispetto al precedente logo. Ancora meno convincevano le procedure seguite per l'affidamento dell'incarico. Il nuovo logo, poi, era stato realizzato da una società mantovana-spiega il deputato dem- che sembrava aver ricevuto il compito di realizzarlo in via diretta, senza una evidenza pubblica tale da consentire di partecipare alle tante eccellenti aziende di comunicazione presenti sul territorio casertano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed aggiunge: "Tale affidamento, peraltro, secondo quanto dichiarato alla stampa dal precedente Direttore ad interim del Museo, avrebbe riguardato principalmente il rifacimento della segnaletica della Reggia, mentre l’ideazione del nuovo logo non era che una “parte infinitesimale” del servizio oggetto di affidamento alla società mantovana. Insomma. Restano ancora troppi punti interrogativi e troppa confusione su questa vicenda. Chiediamo allora che venga fatta chiarezza fino in fondo-conclude Piero De Luca- senza lasciare zone d'ombra, e pretendiamo che la scelta di un logo di uno dei siti “patrimonio Unesco” tra i più noti e amati al mondo sia oggetto di confronto con la città di Caserta e segua procedure trasparenti di selezione in grado di assicurare la massima qualità ed eccellenza possibile nella realizzazione del brand che sarà veicolato in tutto il Pianeta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento