menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I navigator 'bloccati' dalla Regione scrivono al sindaco: "Convinci De Luca a firmare"

Lettera dei vincitori della selezione al primo cittadino di Caserta per sbloccare le assunzioni

Chiedono un “supporto concreto” nella loro battaglia, con la speranza di “riuscire a convincere il Governatore campano a firmare la convenzione e garantire, così, il nostro diritto costituzionale al lavoro e gli interessi dei cittadini dell’intera Regione”. 

È l’appello rivolto in una lettera al sindaco di Caserta Carlo Marino dai vincitori della selezione per Navigator in Campania, unica Regione d’Italia a non aver ancora firmato la convenzione con Anpal Servizi per consentire ai 417 vincitori del concorso in Campania (tra cui anche 80 casertani) di poter prendere servizio.

Una vicenda che si è rapidamente trasformata in scontro politico, con Vincenzo De Luca da una parte e i 5 Stelle dall’altra, col caso finito in interrogazioni in Consiglio regionale anche da parte del consigliere casertano Gianpiero Zinzi.

La lettera al sindaco Marino

“Egregio signor Marino, la Regione Campania continua a ribadire la sua volontà di non voler procedere alla firma della convenzione con Anpal Servizi S.p.A. Questo atteggiamento di chiusura impedisce di fatto non solo la nostra contrattualizzazione, ma anche il godimento per i cittadini casertani dei livelli essenziali delle prestazioni stabilite dalla legge sul reddito di cittadinanza. 

Quella del navigator è una figura nuova ed indispensabile, che funge da raccordo tra i beneficiari del reddito di cittadinanza e i comuni di residenza ed anche da supporto ai CPI per la gestione delle politiche attive riguardanti i percettori del reddito di cittadinanza.  

Si tratta dunque di una figura professionale necessaria al fine di garantire le prestazioni richieste proprio relativamente alle politiche attive. In particolare in Campania i CPI contano solo 500 dipendenti, i quali dovrebbero far fronte, oltre al lavoro a cui normalmente sono preposti, anche alle 168.398 domande di reddito di cittadinanza finora accolte.

Questo impedisce anche ai percettori del reddito di cittadinanza di avere un concreto e necessario supporto.  Invero non sono condivisibili le ragioni addotte dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca che, pur avendo concordato nelle passate conferenze Stato-Regioni il numero dei navigator necessari per la Regione Campania, ora ne nega l’utilità, rifiutando di siglare l’intesa. 

 Chiediamo dunque a questa amministrazione comunale un supporto concreto. La speranza è quella di riuscire a convincere il Governatore campano a firmare la convenzione e garantire, così, il nostro diritto costituzionale al lavoro e gli interessi dei cittadini dell’intera Regione.

Questo è l’unico modo per favorire la crescita economica del territorio e fare il bene di tutta la Campania da tempo attanagliata da disoccupazione e pratiche di lavoro sommerso. Restiamo fiduciosi in un riscontro positivo. Abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento