rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Marcianise

Lavori al Centro Campania: il Tar condanna il Comune

L'Ente aveva chiesto oneri di costruzione più elevati del dovuto

Il contributo per la realizzazione di alcuni lavori all'interno del Campania non andava versato in quanto "le opere poste in essere non rientrano nel regime abilitativo del permesso di costruire e in quanto le stesse non hanno comportato l’aumento del carico urbanistico". 

E' questa la decisione dei giudici del Tar della Campania che hanno dato ragione alla Comes ed hanno condannato il Comune di Marcianise alla restituzione degli importi versati come oneri per la costruzione (poco più di 2mila euro) da parte della società, proprietaria di un'ampia parte del Centro Campania e che spesso effettua lavori per adattare gli spazi alle nuove esigenze commerciali.

Lavori che si esplicano nella realizzazione di pareti divisorie in cartongesso, nel rifacimento del pavimento e del controsoffitto e nell'adeguamento degli impianti, realizzati dalla proprietà, previo inoltro al Comune di una Scia per manutenzione straordinaria o ordinaria.

In riferimento proprio alla Scia, però, il Comune di Marcianise aveva chiesto, in una circostanza del 2013, il pagamento del contributo da calcolarsi in base all'importo totale del computo metrico nonostante si trattasse di una ristrutturazione i cui costi sono di gran lunga inferiori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori al Centro Campania: il Tar condanna il Comune

CasertaNews è in caricamento