Attualità Orta di Atella

Il Comune nega una serata di karaoke ai bambini disabili

Niente autorizzazione all'associazione 'Bambini simpatici e speciali'. La rabbia del presidente Pisano

Una richiesta ufficiale. Per far divertire decine di ‘bambini simpatici e speciali’. Una richiesta di occupazione di appena 20 mq in via San Donato, per mettere una cassa e un microfono. L’obiettivo era quello di far cantare e ridere dei bambini meno fortunati. L’obiettivo era quello di fare un karaoke. Ma appunto era perché il comandante della polizia municipale di Orta di Atella, Pasquale Pugliese, non ha concesso l’autorizzazione all’occupazione di suolo e quindi la festa è stata prima annunciata e poi annullata dall’organizzatore Michele Pisano che ha ‘denunciato’ il tutto in una richiesta protocollato in Municipio nella quale ha chiesto alla triade commissariale “un incontro urgente”.

In qualità di presidente dell’associazione ‘Bambini simpatici e speciali’ ha chiesto di poter parlare “dei problemi burocratici messi in campo dalla nuova direzione della polizia municipale in materia di concessione di permessi per iniziative volte al benessere dei ragazzi diversamente abili del nostro paese e visto l’ennesimo rifiuto abbiamo deciso di rivolgerci a voi con la speranza di essere ascoltati e non ricorrere direttamente al Ministro della disabilità”.

Pugliese, dal canto suo, replica che l'autorizzazione non è stata concessa in quanto "l'istanza presentata è purtroppo carente di istruttoria a cui manca il piano di sicurezza (safety e security) e il piano di prevenzione delle misure di contagio da Covid-19 (DL 105/2021). A tal proposito si richiamano le recenti circolari delle Prefetture e cui assegnano il ruolo di controllo proprio alla Polizia Locale". Il comandante ha invitato, dunque, "il Presidente dell’Associazione a integrare l’istanza in conformità alle vigenti normative in materia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune nega una serata di karaoke ai bambini disabili

CasertaNews è in caricamento